23 Luglio 2024

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

Verde fuori controllo nella giungla urbana. La colpa? “E’ del Lodo-Gas”

Su Tik Tok gira da qualche giorno un video sulle erbacce presenti in un muretto del quartiere Crocetta che ha raggiunto oltre 45mila visualizzazioni in poche ore. Altre foto con i polloni giganti sotto gli alberi e i parchetti ormai impraticabili girano da tempo su tutti i social. E’ l’effetto della città rimasta orfana della manutenzione del verde, che si trasforma in giungla e che fa discutere così come la sporcizia per le strade e gli schiamazzi notturni.

In alcune zone il tosa erba non passa da settimane e il verde, rinfoltito come non mai anche per via delle forti piogge degli ultimi tempi, ha coperto e reso impraticabili parchetti e aiuole. Le polemiche non mancano, come in via Marconi, dove i polloni, ovvero la vegetazione che cresce ai piedi degli alberi, sono talmente fuori controllo da invadere i parcheggi delle auto e soprattutto gran parte dei marciapiedi. C’è abbastanza per alimentare gli improperi della rete all’indiritto dell’amministrazione comunale ma anche una certa irritazione della politica.

Le forze di opposizione (PD, Cittadini Protagonisti Insieme, Cinisello Balsamo Civica, La Città Giusta – Sinistra per Cinisello Balsamo, Movimento 5 Stelle, Alleanza Verdi-Sinistra, Partito Socialista e Azione) denunciano: “La Giunta Ghilardi continua a trascurare la città. È più di un mese che Cinisello Balsamo continua a versare in condizioni deplorevoli per via dell’incuria da parte dell’amministrazione: verde pubblico trascurato, strade sporche, topi e schiamazzi notturni. I cittadini chiedono di essere ascoltati ma il sindaco Ghilardi crede di poterli prendere in giro nascondendosi dietro la questione del Lodo Gas”. 

Sì perché la giustificazione della giunta di destra alla disastrosa condizione del verde pubblico è stata consegnata ad un breve comunicato in cui si afferma che “le note riduzioni di bilancio derivanti dal Lodo gas hanno costretto la giunta comunale, nei mesi scorsi, ad utilizzare una buona parte delle risorse a disposizione per la copertura del debito pubblico, con conseguenze su alcuni servizi, tra questi il verde pubblico”. 

Una storia che non convince le opposizioni fanno sapere che quella del Lodo-gas è una scusa reiterata che la destra utilizza per qualsiasi taglio di servizi o aumento di tasse abbia applicato negli ultimi tempi. “Le risorse ci sono ma se il sindaco non le utilizza per lo stralcio dell’erba e la pulizia allora queste sono le conseguenze. Anche dopo essere stato costretto a togliere la delega all’ambiente all’assessore Malavolta, assegnandola all’assessore Maggi, nulla è cambiato e le lamentele dei cittadini continuano”, tuona il centrosinistra.

Redazione "La Città"

Articolo precedente

Fioriere in ordine in via Garibaldi, ci pensano i ragazzi dell’Anfass

Articolo successivo

Centro Civico 5 Torri: un luogo di bellezza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *