23 Luglio 2024

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

Centro Civico 5 Torri: un luogo di bellezza

di Veronica Salerio – Associazione Marse

Potenzialità, bellezza, risorse. Sono tre delle parole emerse dalla riflessione fatta da alcune realtà e cittadini del quartiere S. Eusebio, in una serata di confronto all’interno del Centro Civico 5 Torri. E queste stesse parole sono quelle che useremmo per descrivere il percorso intrapreso dalle stesse associazioni e cittadini che quest’anno hanno rinnovato il centro civico 5 torri per farlo diventare punto di incontro, di supporto, di cambiamento all’interno del quartiere.

Riaperto dopo tanti anni, grazie ad un patto di collaborazione tra ALER e le associazioni Marse, Gad, Gastronauti e 3 cittadine residenti in quartiere, il centro, all’interno di uno dei caseggiati popolari del quartiere, è diventato da subito punto di riferimento per gli inquilini del palazzo, ma anche per tutti i cittadini e cittadine di S. Eusebio.

Anche grazie al sostegno delle altre realtà del quartiere e del progetto parrocchie periferie, il centro ha potuto offrire sportelli di ascolto e orientamento, gruppi di lavoro creativo, di movimento, di musica, momenti di aggregazione e, da ultimo, un piccolo centro estivo gratuito per i bambini e le bambine dei palazzi, che hanno coinvolto 45 bambini e bambine e circa 200 adulti.

Alla fine di questo anno di riapertura, l’altra parola che vogliamo usare è risorse: in un quartiere dove le risorse economiche sono scarse e i progetti mancano, le risorse che abbiamo usato sono le persone, le idee, la capacità di fare rete, la determinazione. Questo certamente non basta, c’è bisogno, per andare avanti, anche di risorse finanziarie e di una visione cittadina comune, per continuare il lavoro con più forza e incisività.

La riappropriazione di spazi condivisi, il coinvolgimento delle persone che vi abitano, il dare valore ed importanza ad un pezzetto di città che troppo spesso è raccontato solo criticamente, difatti, sono le fondamenta di un percorso che contribuisce a ridare sicurezza, attenzione, speranza, possibilità; che ha già contribuito a creare un angolo di bellezza che può essere la base per un futuro migliore per chi vi abita.

Ivano Bison

Articolo precedente

Verde fuori controllo nella giungla urbana. La colpa? “E’ del Lodo-Gas”

Articolo successivo

Carla Pessina presenta la squadra. A Cusano prove di cambiamento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *