23 Luglio 2024

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

Paderno al ballottaggio. Varisco contro Boffi e PD primo partito

Sarà il 23 e 24 giugno il ballottaggio per eleggere il sindaco di Paderno Dugnano, dove peserà ogni singolo voto nella sfida tra la candidata di centrosinistra Anna Varisco al 44,4% e Roberto Boffi del centrodestra al 47,3%, ritenuto in vantaggio perché potrebbe avvalersi dei voti del terzo candidato, Mauro De Simone, considerato di centrodestra, che con il suo 6,2% può essere l’ago della bilancio.

“Rispetto alla passata tornata del 2019, siamo cresciuti a livello di numeri e di consensi. Le nostre liste hanno giocato un ruolo chiave grazie alla presenza civica e alla qualità dei candidati. Rispetto al trend nazionale delle Elezioni Europee, ci possiamo dire molto soddisfatti: il PD è la prima forza politica a Paderno Dugnano e la lista Civica Insieme per Cambiare la terza, ma il contributo di tutte le liste è stato fondamentale e questo è una grande conferma che il metodo di lavoro scelto è quello giusto. L’astensionismo è molto preoccupante e il nostro invito rimane quello di andare alle urne e di non rinunciare al diritto di prendere voce”, scrive la coalizione di centrosinistra in una nota.

“Siamo tutti soddisfatti del risultato ottenuto. Visto il dato delle Europee, ci aspettavamo il ballottaggio, ma non così bene. Sono molto soddisfatta delle nostre liste e di come sono andate, del fatto che ci siano molti giovani al loro interno che si danno molto da fare, così come è stato bello vedere tanti giovani scrutatori e presidenti ai seggi: è sicuramente un bel segnale”, afferma la candidata Anna Varisco.

“Mi hanno chiesto già in molti se prevedo qualche apparentamento. Il metodo di lavoro comune che come coalizione abbiamo scelto è quello del dialogo aperto, non certo della trattativa sottobanco o delle prove di forza. Per noi la politica si gioca in un’altra maniera, è una questione di contenuti e di obiettivi volti al bene comune e a risolvere i problemi. Se chiediamo fiducia ai cittadini lo possiamo fare solo se per primi siamo rispettosi e onesti nei loro confronti. Ascolto e convergenza su obiettivi per il bene comune. Vogliamo portare un messaggio diverso di quella che è l’idea brutta della politica che c’è oggi. Invito tutti a leggere il nostro programma, sul sito è possibile scaricarlo in maniera integrale e in più sono e siamo disponibili al confronto. In queste settimane abbiamo raccolto tanti spunti e sollecitazioni per cui continuate a farlo. Potete scriverci, possiamo parlare, per strada o sui social, sappiate che da parte mia c’è massima disponibilità”, conclude Varisco.

Redazione "La Città"

Articolo precedente

Lo stretto di Messina a nuoto. Tenta l’impresa il direttore dei Poliambulatori il Sole

Articolo successivo

Posata la passerella. Soddisfazione per un’opera in ritardo di sei anni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *