24 Giugno 2024

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

Memorial per Ibrahim, in campo per ricordare il 13enne annegato sul Lario

Venerdì 31 maggio alle ore 14.30, tutta la cittadinanza è invitata a partecipare al Memorial che la scuola Garcia Villas insieme all’oratorio San Domenico Savio di Via Leonardo Da Vinci 6, ha organizzato in ricordo di Ibrahim Ben Bahjjar.

Era il 17 novembre dello scorso anno quando Ibrahim perdeva la vita. La giornata si prospettava allegra e spensierata, a causa di uno sciopero generale che non assicurava lo svolgimento delle lezioni. Ibrahim insieme ad un gruppo di compagni decideva di andare in gita sul lago di Lecco. 13 anni compiuti, frequentava la scuola media Garcia Villas. Diverse le possibili cause legate alla sua morte per annegamento: forse una caduta accidentale, un malore, la scarsa abilità nel nuoto.

A nulla sono valsi i tentativi di rianimarlo seppur col tempestivo arrivo dei vigili del fuoco, della polizia e dei sommozzatori che hanno ritrovato il suo corpo soltanto dopo circa un’ora dall’immersione.

Ibrahim è spirato nelle 24 ore successive al suo ritrovamento nell’ospedale di zona. Totale lo sconforto dei compagni che erano con lui, insieme alla disperazione della sua famiglia. E’ doveroso però evidenziare la solidarietà della comunità scolastica e cinisellese che si è stretta intorno ai suoi familiari.

Nei giorni e mesi seguenti la dirigente scolastica della Garcia Villas, Olga Napoli, supportata da psicologi ha voluto affrontare con e per i suoi alunni un percorso delicato per elaborare il dolore per la perdita del loro compagno,  ben voluto e amato da tutti.

Venerdi 31 maggio, all’oratorio San Domenico Savio, oltre alle due classi terze della Garcia Villas sarà presente una quadra della scuola Marconi e una squadra di under 14 di calcio dell’oratorio nel quale Ibrahim in passato aveva giocato. Un intero pomeriggio di sport, nel quale si disputerà il torneo che si concluderà con la premiazione del 1, 2°, terzo qualificato, nonché del fairplay.

Stefania Vezzani

Collaboro col giornale dal 2013. La mia indole, allegra e cordiale, mi aiuta ad affrontare la vita con ottimismo.

Articolo precedente

“Luogo di spaccio” e “famiglie di basso livello culturale”. L’autogol della giunta sul Fornasè

Articolo successivo

Con le auto elettriche volano gli ordinativi per Geico di Cinisello

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *