24 Giugno 2024

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

Torna il tormentone reti-gas, botta e risposta tra sindaco e PD

Continua a tenere banco a Cinisello Balsamo il tema della tasse comunali. L’aumento di Irpef e Imu previsti nel recente bilancio previsionale si somma alla stangata sui centri estivi comunali che ha causato la mobilitazione dei comitati dei genitori delle scuole conta tanto di raccolta firme. Anche la politica si infiamma con l’opposizione, guidata dal PD che incalza la giunta di destra.

E lo fa dopo l’ultima uscita del sindaco Giacomo Ghilardi sul debito scaturito dal contenzioso sulle reti del gas. “Il 24 maggio 2024, è una data storica nel calendario della nostra amministrazione  Si chiude il capitolo del debito fuori bilancio per il Lodo delle Reti Gas.

In soli sei mesi, siamo riusciti a mettere in sicurezza il bilancio del nostro Comune, partendo da un debito ereditato di oltre 20 milioni di euro”, dichiara il primo cittadino.

“Tengo a precisare, ancora, che l’avanzo presunto da bilancio previsionale era pari a 10.750.000 euro. Grazie alle politiche di risparmio e alla corretta gestione delle entrate applicate da questa amministrazione, il bilancio consuntivo ha permesso di stanziare oltre 2 milioni di euro in più rispetto a quanto previsto. Avanzo che, secondo la normativa vigente, deve tutto essere stanziato a copertura del debito fuori bilancio. Queste due azioni hanno permesso di rimodulare l’importo del mutuo a 6,8 milioni di euro, quasi 3milioni di euro in meno rispetto a quanto previsto”, afferma Ghilardi.

Gli risponde a stretto giro il segretario dem, Andrea Catania, in un post dove di fa fotografare con il pupazzo di Pinocchio, richiamando al tema delle bugie. “Il Sindaco Ghilardi dichiara orgoglioso che in sei mesi ha risolto il “debito” delle reti gas. No caro Sindaco, semplicemente in sei mesi hai utilizzato gli accantonamenti che ti avevano lasciato le precedenti amministrazioni e l’avanzo di bilancio”, scrive Catania.

“Nel frattempo, hai deciso di alzare Irpef e Imu di oltre due milioni di euro, un aumento che non trova alcuna giustificazione nella rata del mutuo che il Comune dovrà pagare, a maggior ragione ora che il mutuo si è ridotto: i 3 milioni di mutuo in meno devono tornare subito nelle tasche dei cittadini! Quello che si conferma in sei mesi è quindi che il Gruppo Consiliare PD Cinisello Balsamo e le forze di centrosinistra ci avevano visto giusto e che avete provato in ogni modo a confondere i cittadini”, conclude il segretario.

Redazione "La Città"

Articolo precedente

Stangata centri estivi, le preoccupazioni dei genitori: “Famiglie al collasso”

Articolo successivo

Subito strappati i maxi-manifesti del candidato del centrosinistra a Cormano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *