24 Giugno 2024

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

Centri estivi, ASA e Rugby Nord Milano spiegano gli aumenti

Mentre i genitori stanno mettendo in atto vivaci proteste per gli aumenti delle tariffe dei Centri Estivi, le società che dovranno gestirne lo svolgimento spiegano il perché dell’incremento a carico delle famiglie. “Nel bando, l’amministrazione comunale non prevede più di sostenere la spesa del pasto di 5 euro al giorno – scrivono dall’ASA Cinisello – e anche il comune non sostiene interamente il costo degli educatori che dovranno seguire i bambini con bisogni speciali. Il contributo di 370 euro non è sufficiente”. Non mancano gli accenti polemici sull’ultima Riforma dello Sport che fa ricadere sulle società significativi aumenti per la gestione del personale, tutto regolarmente contrattualizzato.

 Dal canto proprio, Rugby NordMilano, somma altri accenti: “Il messaggio è che il comune non sosterrà le famiglie dei minori questa estate, quindi le quote settimanali dei centri estivi saranno totalmente a carico alle famiglie. Per fortuna ha messo a disposizione dei fondi per sostenere in parte i minori con disabilità. Tuttavia – ci comunica Donato Basile, a nome della società rugbistica – il reclutamento e la formazione del personale di supporto sarà a carico delle tre associazioni che porteranno avanti il progetto Cinisummer 2024. Noi come sempre ci metteremo a disposizione per accogliere i minori, con un progetto di alto livello, e per sostenere l’ufficio responsabile. Come d’altronde abbiamo fatto nel 2020 (COVID) sostenendo gli oratori, fornendo loro educatori maggiorenni e competenti, progetti, programmi articolati e assumendoci il peso di grandi responsabilità”

Redazione "La Città"

Articolo precedente

Entra in funzione (finalmente) il terzo binario, nuovi treni Cormano-Bovisa

Articolo successivo

Stangata centri estivi, le preoccupazioni dei genitori: “Famiglie al collasso”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *