24 Giugno 2024

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

Cini’s Got Talent apre le selezioni. Serata finale nel parco di Villa Ghirlanda

Si trasferisce nell’area del cinema all’aperto di Villa Ghirlanda la prossima edizione di Cini’s Got Talent, prevista per la serata del 4 luglio. La scelta di passare da piazza Gramsci al parco – fanno sapere gli organizzatori (Pro Loco e comune di Cinisello Balsamo) – si allinea con le celebrazioni e i festeggiamenti per il 50° anno di apertura al pubblico della Villa.

“Sei un/a cantante, musicista, comico/a, attore, attrice, performer? Solista, in gruppo o con la tua crew. Prepara un video della durata massima di 4 minuti dove ti presenti e mostri la tua performance. Possono partecipare i residenti in Italia senza alcuna limitazione d’età. La chiusura delle iscrizioni, che ricordiamo essere completamente gratuite, sarà il 10 giugno alle ore 12. Solo gli artisti selezionati saranno contattati dalla direzione artistica e invitati a partecipare al casting in presenza giovedì 20 giugno dalle ore 20 presso lo Zoo Club di Cinisello Balsamo dove verranno decretati i finalisti”, scrivono gli organizzatori in una nota.

Per candidarsi. inviare il video via mail a  utilizzando wetransfer.com o via telegram al numero 3341434211.

Anche per la seconda edizione media partner dell’evento è l’emittente radiofonica nazionale Radio Lattemiele. Partner artistico dell’evento è la Civica Scuola di Musica Salvatore Licitra.

Tante conferme e splendide novità rispetto alla prima edizione che già aveva ottenuto un grande successo. La conferma della giuria tecnica composta da professionisti del settore e di quella popolare, e, novità assoluta, diversi premi assegnati per categorie dai meravigliosi partner esclusivi del Cini’s Got Talent che saranno presentati nelle prossime settimane con post dedicati sui profili ufficiali del Cini’s Got Talent e di Pro Loco. Conclude la nota.

Redazione "La Città"

Articolo precedente

Una destra adolescente che se la prende coi genitori (e coi bambini)

Articolo successivo

La democratura della destra e la buca in cui sta cadendo il confronto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *