24 Giugno 2024

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

Le scritte contro il sindaco e il giallo dei gessetti colorati

Insulti contro il sindaco Giacomo Ghilardi scritti sull’asfalto con il gesso, nei pressi del Pertini, nello spazio dove sabato scorso si è tenuto il presidio di protesta dei genitori contro l’aumento delle tariffe dei centri estivi. E’ lo stesso primo cittadino a denunciare i fatti sui social e al commissariato di polizia di Cinisello Balsamo.

Lo fa adombrando il sospetto che le scritte siano strettamente legate al sit-in “organizzato da alcuni genitori con il supporto della politica di sinistra”, scrive Ghilardi.  “Per l’occasione, come anche specificato da alcuni organizzatori, oltre ai comizi, sono stati utilizzati dei materiali da cartoleria per scrivere degli slogan su alcuni cartelloni e sono stati portati dei gessetti colorati, per fini non ancora chiari”, scrive il sindaco.

“Guarda caso, proprio nella serata di sabato, sono apparse delle scritte sulla pavimentazione pubblica delle scritte di protesta sotto il Palazzo municipale utilizzando i gessetti portati da casa. Più vicino ai luoghi della manifestazione invece sono state rinvenute, oltre ad altri beceri slogan, delle scritte recanti insulti come Cog…ne e Put…na, riferiti al sottoscritto. Puntualmente, ma forse è solo un caso, tutto questo accade quando si cominciano ad alzare i toni dello scontro portando così le persone a compiere questi gesti”, accusa il primo cittadino.

Clima rovente e accuse pesanti dal sindaco. Accuse di una stretta connessione tra chi ha protestato perché preoccupato della stangata sulle tariffe dei centri estivi e chi, forse completamente estraneo alla vicenda, ne ha approfittato per insultare il primo cittadino.

Redazione "La Città"

Articolo precedente

I centri estivi e la polemica sui gessetti colorati dei bambini

Articolo successivo

La Casa Albergo che il comune non vuole più. “Pietra tombale sulla Sesto solidale”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *