24 Giugno 2024

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

I centri estivi e la polemica sui gessetti colorati dei bambini

Divampa la polemica dopo il comunicato diffuso dai gruppi di maggioranza a Cinisello Balsamo sulla protesta dei genitori per l’aumento delle tariffe dei centri estivi comunali. Nella nota la destra ha attaccato le famiglie per aver consentito ai bambini di disegnare con gessetti colorati l’asfalto della piazzetta davanti al municipio.

Affermazioni che infiammano la politica. All’attacco il Partito Democratico, i cui consiglieri hanno posato in una foto con i gessetti colorati in mano. “Sabato scorso i comitati dei genitori di Cinisello Balsamo hanno organizzato un sit-in di protesta pacifica per la mancata contribuzione al buon pasto dei centri estivi e alla insufficiente contribuzione per la gestione delle disabilità da parte della giunta”, affermano i dem in una nota.

“Non solo alla protesta nessun assessore o consigliere di maggioranza ha preso parte, ma l’amministrazione se ne è anche lavata le mani: la colpa degli aumenti sarebbe delle associazioni che hanno vinto il bando per i centri estivi e i genitori sono stati “strumentalizzati”. Invece, l’amministrazione ha scaricato tutti i costi sulle famiglie e se non fosse per il lavoro delle associazioni i centri estivi non sarebbero stati organizzati”.

“Durante il sit-in i bambini hanno disegnato con i gessetti sull’asfalto e la maggioranza ha avuto da ridire. Le strade sono sporche, i parchi pieni di erbacce, bottiglie di vetro in giro, ma il problema della maggioranza è il disegno con il gessetto fatto dai bambini?”, conclude il PD.

Redazione "La Città"

Articolo precedente

Grugnotorto nel Parco Nord, il consiglio dà il via all’iter

Articolo successivo

Le scritte contro il sindaco e il giallo dei gessetti colorati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *