24 Giugno 2024

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

Cultura e spettacolo: gli eventi di maggio nel Nord Milano

Tante le iniziative in programma nel mese che si apre con la Festa del Lavoro.

A Cinisello Balsamo il 1° maggio si celebrano i cinquant’anni dell’apertura alla cittadinanza di Villa Ghirlanda Silva (nella foto qui sopra), la più nota delle tre ville storiche locali. Numerosi sono gli eventi commemorativi in programma, tra cui una mostra a cura del Mufoco per questo importante anniversario (1-18 maggio). Con la manifestazione Ville Aperte 2024 sono previste anche iniziative e visite guidate a Villa di Breme Forno a cura dell’Associazione “Amici di Villa di Breme” per il bicentenario della morte di Lord George Byron (domenica 5) e a Villa Casati Stampa (2-5 maggio). L’Orchestra di fiati della Filarmonica Paganelli offre un concerto mercoledì 1° maggio alle 17.00 presso il Circolo ACLI (via Marconi 48), mentre al Pertini procede la Rassegna delle Compagnie Filodrammatiche con Secondo tempo di Oneiros Teatro (venerdì 3), Rumors della Compagnia C.A.O.S. (venerdì 10), Agenzia matrimoniale di Teatro… Oltre (venerdì 24) e Il vedovo allegro della Compagnia del Mantello (venerdì 31). Il Cineteatro Pax prosegue con i film del Cineweekend e del Cinemerenda e propone La guerra del Nanni con la Compagnia del Borgo (sabato 18 e domenica 19). Al Mufoco è ancora in corso la mostra Questo ricordo lo vorrei raccontare di Mario Giacomelli, uno dei grandi maestri della fotografia italiana.

A Sesto San Giovanni il Cinema Rondinella continua il Cinefestival, i migliori film dai più rilevanti festival cinematografici del mondo: La terra promessa di Nikolaj Arcel (lunedì 6), May December di Todd Haynes (lunedì 13), Estranei di Andrew Haigh (lunedì 20) e Priscilla di Sofia Coppola (lunedì 27). Questi e altri titoli sono proposti anche nei Pomeriggi al cinema, mentre per la rassegna Il Cinema Ritrovato si proietta Il giardino delle vergini suicide di Sofia Coppola (mercoledì 8, giovedì 9 e venerdì 17) nella versione restaurata in lingua originale con sottotitoli in italiano. Per Libri in Villa sono in calendario una serie di incontri di presentazione di diversi volumi: Guido Ceretti. Rivoluzionario, eterno ribelle di Athos Geminiani e Lucia Perazzoli (martedì 7), La Divisione Pinerolo in Grecia dopo l’8 settembre 1943 di Charalambos K. Alexandrou (venerdì 10), 40 Kilometri all’ora di Giuliano Parviero (martedì 14), Il male che hai dentro di Marco Erba (giovedì 23) e Lo hijab mancante di Roberto Pegorini (mercoledì 29).

A Cologno Monzese è in programma l’incontro In memoria delle vittime del terrorismo e delle stragi presso Villa Casati con Giovanni Ricci, sociologo e criminologo, figlio di Domenico Ricci, appuntato dei carabinieri, autista di Aldo Moro, ucciso dalle Brigate rosse il 16 marzo 1978, e Roberto Valentino, autore del libro Via Fani 78. Romanzo di una tragedia (venerdì 3). Un dur lavor mi tocca far è il titolo della serata di martedì 7 maggio, dedicata ai canti popolari di protesta dei lavoratori del 1800-1900, mentre giovedì 9 è previsto l’incontro con Daniela Padoan autrice del libro Come una rana d’inverno, opera che raccoglie le testimonianze di tre donne scampate all’Olocausto. Sabato 11 le Associazioni Osservatorio per il Paesaggio, Class Onlus, Il Futuro della Terra dedicano un approfondimento aperto al pubblico: Lambro da rinaturalizzare e valorizzare per affrontare il tema della rinaturalizzazione del fiume Lambro e dell’intero ecosistema. Presso la Biblioteca Civica sono in programma diverse iniziative rivolte a tutti a cura dei gruppi di lettura.

A Bresso presso il Cinema Teatro San Giuseppe venerdì 3 maggio si presenta Amazzone o Penelope – La maternità e i suoi colori, una serata di approfondimento dedicata alla figura della madre con letture, dialoghi, immagini e musica. Fino al 5 maggio nello Spazio Don Giussani (via Cavour 2) si può visitare la mostra collettiva dal titolo La pittura e i luoghi dell’anima – Quando le diversità espressive si incontrano nell’anima a cura degli Artisti Padernesi. L’asilo nido Il Nuovo Cortile in collaborazione con la Fondazione Edith Stein propone il progetto di sostegno alla genitorialità Ho cura di noi con diversi appuntamenti in calendario.

A Cusano Milanino si conclude la X edizione della rassegna musicale I Sabati del Santuario con il pianista Ivano Palma (sabato 18), mentre per la serie di conferenze musicali con ascolti guidati Vissi d’arte, vissi d’amore, condotte dal Maestro Alberto Zaniboni per approfondire i capolavori di Giacomo Puccini, si affrontano Gianni Schicchi (sabato 11) e Turandot (venerdì 31). Al Parco Matteotti sabato 4 maggio va in scena Primavera in Festa con animazioni, laboratori, musica, giochi e divertimento per tutte le famiglie.  Domenica 5 il Corpo Musicale Santa Cecilia offre il concerto bandistico per la Festa della Mamma e sabato 18 si ripropone Giochilandia, un pomeriggio per sperimentare all’aperto i giochi semplici di una volta. Per la rassegna I Mercoledì della salute sono previsti gli incontri I problemi della nostra pelle (mercoledì 8) e Trattamento endovascolare degli aneurismi dell’aorta (mercoledì 29). Ci sono, inoltre, da considerare sempre anche le proposte del Cinema Teatro San Giovanni Bosco e del Teatro Giovanni XXIII.

A Cormano sono varie le iniziative offerte dalla Biblioteca Civica dei Ragazzi rivolte a diverse fasce d’età nelle giornate di giovedì 2-9-16-23-30 e sabato 4-11-18 maggio. Sabato 18 si propone un interessante incontro per neo e futuri genitori dal titolo Digital-Mente!, l’importanza dell’educazione digitale nel contesto 0-3 anni. Sempre attivo è il Centro Culturale Click Art con l’organizzazione di rassegne di arte contemporanea.

A Paderno Dugnano è ricca l’offerta di titoli cinematografici al centro Le Giraffe e alla Cineteca Milano Metropolis. Gli eventi di Tilane si aprono con una visita guidata all’innovativa struttura con una particolare attenzione al design e all’architettura (sabato 4). Dall’11 al 25 maggio sono in calendario diverse iniziative della serie Be Family in occasione della Giornata Mondiale delle Famiglie. La rassegna Intervallo – Ah quell’amor negato… si rivolge a tutti gli appassionati di letteratura e musica classica con l’intervento di Francesco Metrangolo, accompagnato al pianoforte da Marco Giarratana e dalle voci di Nicola Franchino e Anna Battaia: martedì 21 si affrontano le figure di Giulietta e Romeo attraverso le musiche di Sergej Prokofiev e Pëtr Ciajkovskij. Proseguono le attività dei gruppi di lettura Passengers per i ragazzi da 14 a 18 anni (mercoledì 15), Finché il caffè è caldo (lunedì mattina ore 10.00) e Parole Rampanti (martedì sera ore 20.45).

Vi è un piacere nei boschi inesplorati / e un’estasi nelle spiagge deserte, / vi è una compagnia che nessuno può turbare / presso il mare profondo, / e una musica nel suo ruggito; / non amo meno l’uomo ma di più la natura / dopo questi colloqui dove fuggo / da quel che sono o prima sono stato / per confondermi con l’universo e lì sentire / ciò che mai posso esprimere / né del tutto celare.
(“Vi è un piacere nei boschi inesplorati” di Lord George Gordon Byron)

Emanuele Lavizzari

Dopo un titolo accademico in Lingue e Letterature Straniere ha lavorato in ambito turistico-alberghiero tra Spagna, Italia e Germania. In seguito a un master universitario in ideazione e produzione audiovisiva approda al giornalismo. Ha collaborato con alcune testate locali in Lombardia, prima di giungere all’Associazione Italiana Sommelier Editore, dove attualmente è responsabile del coordinamento redazionale e direttore editoriale della rivista “Vitae”. Ama l’impressionismo musicale, la poesia simbolista e le contaminazioni fra generi nella musica e nella letteratura. Passa agevolmente da una tastiera di pc a quella di un pianoforte, anche se tra i due preferisce decisamente il secondo. Questo è il motivo per cui si è dedicato a ulteriori studi e ha conseguito una laurea magistrale in Scienze della Musica con una tesi sul compositore spagnolo Manuel de Falla. Suoi grandi interessi sono anche l’atletica leggera e la televisione. Ha corso tanti chilometri in pista, su strada e su percorsi campestri e non si è ancora stancato di farlo.

Articolo precedente

La maxi-antenna sul tetto “abusiva e pericolosa”. Proteste in viale Fulvio Testi

Articolo successivo

Villa Ghirlanda aperta da 50 anni. Storia di come il comune la “conquistò”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *