24 Giugno 2024

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

Centri estivi a tre associazioni. Ma i tagli del comune fanno schizzare le rette

Saranno tre le associazioni che gestiranno direttamente le attività estive per i ragazzi 5-14 anni a Cinisello Balsamo: ITK, Centro Rugby Nord Milano e Asa. Lo ha stabilito l’esito del bando che assegnava alle onlus vincitrici gli spazi scolastici a titolo gratuito, utenze comprese, per lo svolgimento dei campi estivi del cosiddetto Cinisummer.

Il comune si impegna anche a coprire i costi degli educatori per i ragazzi con disabilità oltre a prevedere la gratuità per tutte quelle situazioni di fragilità segnalate dai Servizi Sociali. Tuttavia i costi per la mensa restano esclusi e rischiano, senza aiuti da parte dell’amministrazione, di schizzare alle stelle.

E infatti già nei giorni scorsi è scoppiata la polemica relativa al caro-centri estivi per le famiglie. Il comune non ammortizzerà il costo pasto come ha fatto fino allo scorso anno grazie ai fondi post covid e così le tariffe sono destinate a schizzare verso l’alto, con aumenti vertiginosi. Le associazioni interessate, incontrate prima del bando, avevano avvertito che senza aiuti, anche per sostenere le paghe di animatori e istruttori sportivi qualificati, i prezzi saliranno. La giunta di destra ha così deciso di fissare a 130 euro settimanali la tariffa massima consentita da applicare per ogni ragazzo iscritto. Lo scorso anno era 79 euro ad iscritto.

Secondo molte famiglie un vero salasso. Giudizio condiviso anche dall’opposizione in consiglio comunale che si è già fatta sentire anche se per il momento tutto resta cristallizzato alle decisioni prese.

Redazione "La Città"

Articolo precedente

Area cani troppo vicina alla scuola. Lo spostamento dopo le proteste

Articolo successivo

La maxi-antenna sul tetto “abusiva e pericolosa”. Proteste in viale Fulvio Testi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *