24 Giugno 2024

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

25 Aprile dedicato agli operai deportati nel ’44 (che la destra ha dimenticato)

“Chi ama Cinisello Balsamo ama la sua storia”. Questa lo slogan che ha accompagnato il corteo del 25 Aprile in città, animato dal Partito Democratico e della altre forze del centrosinistra. Una specie di contromanifestazione rispetto a quella istituzionale de comune, a cui comunque i partiti e Anpi ha preso parte ma che non ha previsto momenti di approfondimento sulla storia locale, in particolare sugli scioperi del 1944 e sulle tragiche repressioni nazi-fasciste che ne scaturirono.

“Per ricordare le nostre radici e gli 80 anni dagli scioperi del ‘44 quando lavoratrici e lavoratori del Nord Milano incrociarono le braccia partecipando alla lotta antifascista e in molti sacrificando la loro vita.  Perché il 25 aprile non è una data qualunque, non è una semplice ricorrenza”, ha detto il segretario PD Andrea Catania.

Numerose le persone che hanno voluto partecipare al corteo cinisellese dietro lo striscione del centrosinistra per non dimenticare i fatti tragici di 80 anni fa, tristemente dimenticati, invece, dalla giunta di destra.

Redazione "La Città"

Articolo precedente

In una mostra i 50 anni di Villa Ghirlanda aperta a tutti

Articolo successivo

La tintoria sempre aperta e le regine del pulito di Balsamo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *