24 Giugno 2024

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

“Cantiere incustodito”, polemiche dopo l’incidente al caseggiato comunale

Il cantiere è all’ultimo piano del caseggiato popolare, gestito dal comune, via Martiri Palestinesi al numero 7, periferia di Cinisello Balsamo. Le forti raffiche di vento hanno fatto precipitare delle assi di legno in cortile dove un giovane 29enne è stato colpito gravemente al capo mentre suo padre un 66enne è rimasto ferito più lievemente.

Pare che il cantiere dell’ultimo piano, allestito dopo che un incendio aveva distrutto un appartamento, sia deserto da qualche settimana, almeno secondo alcune testimonianze dei residenti. E che non fosse nemmeno stato messo in sicurezza. Saranno fatte le opportune verifiche, dicono dal comune. “Siamo in apprensione per i due nostri concittadini che sono stati coinvolti nell’incidente. Stiamo seguendo l’evolversi delle loro condizioni e, nel frattempo, cercando di capire quanto sia esattamente accaduto nel cortile dell’edificio in cui erano in corso lavori di riqualificazione. Ci auguriamo che il giovane e suo padre possano riprendersi quanto prima”, queste le parole del sindaco Giacomo Ghilardi.

Sempre il comune fa sapere che l’assicurazione Unipolsai, a copertura delle spese per i lavori di restauro, ha gestito direttamente tutte le fasi di ripristino, incaricando una ditta specializzata per i lavori.

Redazione "La Città"

Articolo precedente

Centri estivi, stop ai pasti gratis dal comune e la retta decolla

Articolo successivo

Giornata della Poesia Haiku, incontro con l’autrice Gaiardoni

Un commento

  • Fate veramente schifo come i vostri compagni sinistrioidi che si attaccano a una discrazia x attaccare politicamente la giunta siete dei miserabili perché non siete venuti a vedere quanta sicurezza c’era nei lavori appaltati dalla vostra cara Uniabita in Via Carlo Villa 6
    Vergognosi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *