13 Aprile 2024

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

Codice della strada, i complimenti dei sindaci (leghisti) a Salvini

Il pretesto è l’approvazione alla Camera del nuovo codice della strada firmato dal ministro Salvini, che finalmente mette qualcosa di suo nell’azione del governo della destra. Così i sindaci leghisti di Cinisello Balsamo e Sesto San Giovanni, forse per la prima volta, ne hanno approfittato per fare una dichiarazione congiunta per esprimere soddisfazione e quindi sostengo al leader leghista per il via libera alla nuova legge sulla sicurezza stradale.

Una specie di stretta dei ranghi locale in vista dell’appuntamento elettorale di giugno in cui lo spettro della retrocessione a terzo partito della coalizione agita il Carroccio. A tal punto da spingere Giacomo Ghilardi, leghista delle prima ora e Roberto Di Stefano, ex forzista poi saluto sulla barca salviniana, a fare finalmente qualcosa insieme superando quella naturale diffidenza storica che esiste prima di tutto tra Cinisello e Sesto.

“Soddisfazione per il sostegno della Camera al disegno di legge sulla sicurezza stradale, un passo fondamentale verso una circolazione più sicura e responsabile sulle strade dei nostri territori. L’approvazione di questo provvedimento rappresenta un impegno tangibile verso un ambiente stradale più sicuro per tutti. Più controlli, più educazione stradale e più rigore sono le chiavi per garantire una maggiore sicurezza per tutti i nostri concittadini”, scrivono in una nota i due sindaci.

Lo affermano in una nota congiunta i sindaci di Cinisello Balsamo, Giacomo Ghilardi e di Sesto San Giovanni, Roberto Di Stefano.

“Ridurre le morti dovute alla guida scorretta e pericolosa, tra cui lo stato di ebbrezza o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti, è un obiettivo prioritario e condiviso. L’inasprimento delle sanzioni rappresenta una pietra miliare fondamentale, sia per gli effetti immediati sulla prevenzione, sia perché favorisce le azioni educative sul territorio, a cui da amministratori locali dedichiamo grande impegno verso i nostri giovani. – dichiara Giacomo Ghilardi, sindaco di Cinisello Balsamo – Inoltre, la regolamentazione dei monopattini elettrici rappresenta un altro importante passo verso una città più sicura e sostenibile. Questa misura contribuirà a garantire una convivenza armoniosa tra tutti gli utenti delle strade cittadini, promuovendo un utilizzo responsabile e sicuro di questi mezzi di trasporto alternativi”.

“Un ringraziamento al ministro Salvini per aver ascoltato i sindaci e il territorio di Sesto che, lo ricordiamo, fu il primo in Italia a emettere un’ordinanza per obbligare i minorenni all’uso del casco sul monopattino dopo la tragica morte del 13enne Fabio Mosca deceduto lungo viale Gramsci nel mese di agosto del 2021”, commenta Roberto Di Stefano, sindaco di Sesto San Giovanni.

Redazione "La Città"

Articolo precedente

La trasformazione del palazzetto “Allende” grazie al PNRR

Articolo successivo

Neet, dopo-scuola e lavoro. Al via i servizi gratuiti della Crocetta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *