14 Aprile 2024

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

Tasse, giunta sotto pressione: un comunicato al giorno per dire che è tutto ok

Un comunicato stampa al giorno per ribadire che nulla sarà tagliato: welfare, sicurezza e ora anche cultura. Continua così la campagna stampa del comune di Cinisello Balsamo, finito sotto assedio dell’opposizione per la scelta di aumentare le tasse locali ai massimi livelli per incassare 2,1 milioni di euro nel 2024. Secondo la giunta di destra si tratta di una mossa necessaria per far fronte all’esborso relativo al lodo-gas, causato a dire del sindaco, dall’incauta gestione della passate amministrazioni di sinistra.

Secondo la sinistra l’incauta gestione è quella del sindaco, che in sei anni non avrebbe accantonato i dovuti risparmi per la partita del gas, il cui esito era assai prevedibile. Lo scontro si consuma ormai quotidianamente con l’opposizione risvegliatasi dopo la batosta elettorale dello scorso anno con tanto di max-manifesti e gazebi un po’ ovunque. E la giunta a snocciolare dati, numeri e rassicurazioni negli ormai quotidiani comunicati stampa, quasi ossessionati nel ribadire che nulla cambia nei servizi offerti alla cittadinanza.

Oggi è la volta della cultura per cui il comune nel 2024 spenderà 2,5 milioni, proprio come lo scorso anno. Una rassicurazione che diventa notizia, almeno nelle intenzioni della destra che racconta quali e quanti sono i servizi culturali della città (tutti ideati e promossi dal centrosinistra) senza per altro proporre qualche novità di un certo rilievo. Anche perché Pertini, Mufoco e Villa Ghirlanda portano la firma di altri sindaci e liquidarli sarebbe da pazzi. Anche se c’è chi, a sinistra, considera ancora troppo poco l’investimento economico e creativo messo in atto dall’attuale governo cittadino per valorizzare gli spazi culturali cinisellesi.

Redazione "La Città"

Articolo precedente

La destra aumenta le tasse e la destra chiede di abbassarle

Articolo successivo

Giornata contro le mafie. Cittadinanza onoraria al figlio del giudice Chinnici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *