14 Aprile 2024

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

Raccolta solidale delle scuole. “Oggi aiuto io”, edizione da record

Si è conclusa la decima edizione di “Oggi aiuto io”, il progetto socio-educativo che coinvolge ben 38 scuole del territorio tra infanzia, primarie e secondarie di primo grado, statali e paritarie. L’iniziativa – come spiega una nota del comune – è in costante e continua crescita e quest’anno è arrivata a coinvolgere 6678 famiglie (l’anno scorso erano poco più di 5000) nella raccolta di quei prodotti che, sulla base della rilevazione dei bisogni, sono risultati di maggiore necessità: quelli per l’igiene personale e per la casa destinati a chi ha più bisogno, come da indicazione dei Servizi sociali comunali.

I numeri di quest’anno sono: 3741 prodotti per l’igiene personale tra bagnoschiuma, sapone, shampoo, dentifricio, spazzolini da denti, deodoranti creme e spazzole;1211 pezzi di prodotti per la casa tra detersivi per i panni, per i piatti e per la casa, carta igienica, carta casa e altri.


Numeri davvero importanti: nella scorsa edizione, che prevedeva la raccolta anche di prodotti alimentari e per la scuola, i pezzi per l’igiene personale erano 1450 e poco più di 170 quelli per la pulizia della casa.

“In dieci anni il progetto “Oggi aiuto io!” ha sostenuto tante famiglie in difficoltà ed educato tanti bambini alla solidarietà. La scuola, di ogni ordine e grado, si conferma un luogo di insegnamento e di sensibilizzazione anche sui temi del sociale e della fragilità, per formare i cittadini di domani”, ha detto l’assessore all’Istruzione, Educazione e Infanzia Maria Gabriella Fumagalli.

“Ancora una volta assistiamo a un bell’esempio di generosità della nostra comunità. Famiglie e studenti insieme dimostrano attenzione ed empatia verso i meno fortunati. Grazie anche ai volontari dei Centri di Ascolto Caritas, del Social Market, del Cumse e della Protezione Civile che si occupano del ritiro e consegna di quanto raccolto”, così ha dichiarato l’assessore al Welfare e Centralità della persona e Terzo settore e Famiglia Riccardo Visentin.

Redazione "La Città"

Articolo precedente

“Ciatuzzu” una storia commovente

Articolo successivo

La destra aumenta le tasse e la destra chiede di abbassarle

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *