14 Aprile 2024

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

Città “cardioprotetta”, 10 defibrillatori in più grazie al Consorzio Il Sole

L’obiettivo è far diventare Cinisello Balsamo una città “cardioprotetta”. Così un accordo tra comune e Consorzio Sociale Soc. Coop “Il sole”, stipulato oggi, definisce l’istallazione di 10 defibrillatori e l’avvio di corsi di rianimazione di base. La firma è stata siglata da Gianfranca Duca, presidente del Consorzio che donerà i defibrillatori.

L’organizzazione di corsi di rianimazione cardiopolmonare di base, per tutti i cittadini, avverrà con la collaborazione preziosa della Protezione Civile e della Croce Rossa. Infine, percorsi di formazione per i referenti territoriali a cura del Direttore Sanitario dei Poliambulatori.

“Grazie al Consorzio Il Sole per questo accordo che arricchisce la nostra città. Cinisello Balsamo si conferma attenta alla salute e al benessere dei suoi cittadini, e ora anche città cardioprotetta” – ha detto il sindaco Giacomo Ghilardi che aggiunge: “Il Terzo settore si conferma una risorsa preziosa, attiva e foriera di iniziative, per il nostro territorio, che può supportarci e sostenerci nella nostra mission di tutori del bene della comunità”.

“Siamo onorati di poter contribuire al bene comune, in questo caso fornendo strumenti per salvare vite. La collaborazione tra Comune e Consorzio, che da anni offre servizi di salute pubblica e prevenzione incontrando i bisogni reali delle persone, si rivela virtuosa e soprattutto necessaria. E quando la città chiama non possiamo che provare a dare il nostro contributo”, afferma Gianfranca Duca, presidente del Consorzio Il Sole.

La morte cardiaca improvvisa è purtroppo una delle maggiori cause di mortalità sia tra i giovani che tra gli adulti, e ogni anno si verificano 60 mila casi. Eppure chi è colpito da un evento cardiaco, se soccorso tempestivamente ed in maniera adeguata, ha buona probabilità di ripresa. Qui diventa importante insegnare al maggior numero possibile di cittadini le manovre di rianimazione cardiopolmonare elementari e avere sul territorio una forte dotazione di defibrillatori e di cittadini in grado di saperli utilizzare.

Redazione "La Città"

Articolo precedente

Il degrado colpisce anche la zona del comune. La denuncia dei civici

Articolo successivo

Cultura e spettacolo: gli eventi di marzo nel Nord Milano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *