16 Luglio 2024

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

Manca il medico di base, “intervenga il comune” e scatta la petizione

Torna attuale il problema della carenza dei medici di base a Cinisello Balsamo. Questa volta il disagio di un quartiere si trasforma in una petizione sulla sanità pubblica che un gruppo di residenti sta presentando alla cittadinanza.

“Siamo un gruppo di persone esasperate da un sistema sanitario pubblico incapace di rispondere ai bisogni dei cittadini. Le carenze esplose durante la pandemia pareva dovessero essere affrontate con decisione a partire dall’organizzazione di un sistema sanitario territoriale che invece fatica a realizzarsi con conseguenti benefici soprattutto per gli attori del sistema sanitario privato”, si legge in una nota.

“Alle infinite attese per avere una visita specialistica, nel nostro territorio si aggiunge la carenza di medici di base e in particolare nel nostro quartiere, dopo che il Dottor Scavone è andato in pensione, non abbiamo più un medico nel quartiere”.

“Chiediamo con forza, perciò, che l’Amministrazione intervenga al più presto trovando un medico di base per il quartiere Bellaria e chiedendo alla Regione la realizzazione della sanità territoriale con le case di comunità, che eroghino H24, ai cittadini/e, servizi ambulatoriali, assistenza domiciliare e supporto ai medici di base, come previsto dal Pnrr”, conclude la nota.

E’ possibile firmare la petizione anche online: https://www.change.org/p/petizione-per-un-medico-di-base-nel-quartiere-bellaria-cinisello-balsamo?recruiter=1097971417&recruited_by_id=20945940-a1bf-11ea-8d4d-b1f24880886f&utm_source=share_petition&utm_campaign=share_for_starters_page&utm_medium=whatsapp

Redazione "La Città"

Articolo precedente

La città festeggia i vent’anni del Museo della Fotografia

Articolo successivo

Mufoco, una felice intuizione grazie all’intesa di istituzioni diverse

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *