20 Giugno 2024

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

Addio a Renato Seregni, poeta e scrittore cinisellese

di Giuliano Marocco

Anche Renato Seregni, poeta e scrittore cinisellese, se ne è andato. Oltre a saggi, poesie e racconti, ha scritto per il teatro e collaborato a numerose riviste culturali. Ricordiamo “Il cantiere Cina”, “La Cina contemporanea”, frutto dei suoi numerosi viaggi e tra i suoi scritti di narrativa “Al Dio volpe” “Il perimetro dell’acqua”, Dico e non dico”, “Il re dorme”. Ha fondato e collaborato con numerose riviste. La sua attenzione al significato profondo delle parole ci lascia “Sintassi”, “Io sono”, “Un non so di che”.

Si è dedicato anche a Cinisello, la sua città. Nel 1983 il “Gruppo culturale Cattolico” di cui era cofondatore e animatore ha pubblicato “Cinisello: la città che cambia” in collaborazione con l’Istituto di sociologia dell’Università cattolica e presentazione di un giovane vescovo, Attilio Nicora, in seguito cardinale. La frase di Robert Musil che citava spesso, indicativa del suo carattere e del suo rapporto col mondo era “Nessuna grande cultura può trovarsi in un rapporto obliquo con la verità”. Ci mancherà.

Redazione "La Città"

Articolo precedente

Il sestese Giuseppe Roccisano alla guida di Sinistra Italiana Milano

Articolo successivo

Servizio Civile, Residenze del Sole cerca giovani. Ecco vantaggi e opportunità

2 commenti

  • un bellissimo ritratto di una persona speciale.
    Bravo

  • Grazie Renato per l’amicizia, grazie per aver camminato con Giovanni a creare poesia, a interrogarsi su percorsi, a condividere conoscenza, ricerche espressive con ampio sguardo sul
    mondo e sul futuro. Continuate ad accompagnare il nostro cammino.
    Silvia Barbanti Bianchi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *