24 Febbraio 2024

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

Cultura e spettacolo: gli eventi di febbraio nel Nord Milano

Numerose sono le iniziative in programma per cui vale la pena uscire di casa e sfidare il freddo invernale.

A Cinisello Balsamo il Cinema Teatro Pax presenta lo spettacolo di Debora Villa Tilt. Esaurimento Globale giovedì 1° febbraio. Per la rassegna “Tra arte, storia e musica – Eventi digitali al cinema” è prevista la proiezione del film su Frida Kahlo Frida Viva la Vida venerdì 9, mentre per i più giovani si propone domenica 11 Viola e il blu, la libertà di essere i colori che vuoi. Sono in calendario, inoltre, altri appuntamenti, i film del Cineweekend e del Cinemerenda. Al Pertini si apre la Rassegna delle Compagnie Filodrammatiche con Nella tana del lupo del Gruppo Teatro Lea (venerdì 2) e La scala Shepard de La Silloge (venerdì 16). Presso la chiesa di San Pio X (via Marconi 129) venerdì 9 arrivano i Dialoghi di Pace, facendo risuonare il messaggio di Papa Francesco per la 57ª Giornata Mondiale della Pace, accompagnato dall’esecuzione di brani musicali. Al Museo di Fotografia Contemporanea si conclude il ciclo di incontri di alfabetizzazione visiva dal titolo Immagini come forma del sapere. Conoscere i linguaggi visivi nell’epoca dell’intelligenza artificiale (sabato 3), mentre sabato 24 e domenica 25 si festeggiano i 20 anni di questa struttura con Mufoco20Fest, che culmina con il progetto di arte pubblica dell’artista Ilaria Turba “Che Lotteria!”.

A Sesto San Giovanni il Cinema Rondinella prosegue con il Cinefestival, i migliori film dai più rilevanti festival cinematografici del mondo: Il cielo brucia di Christian Petzold (lunedì 5), Il Male non esiste di Ryusuke Hamaguchi (lunedì 12), Un colpo di fortuna di Woody Allen (lunedì 19) e Il maestro giardiniere di Paul Schrader (lunedì 26). Questi e altri titoli sono proposti anche nei Pomeriggi al cinema, mentre ai più piccoli si rivolgono i film d’animazione della serie Un cinema per amico. Per la rassegna La grande arte al cinema si proietta Il bacio di Klimt di Ali Ray, che indaga la storia e i misteri di uno dei dipinti più suggestivi, conosciuti e riprodotti del mondo (venerdì 2). Il Cinema Ritrovato riporta sullo schermo la versione restaurata in lingua originale (in francese con sottotitoli in italiano) de La signora della porta accanto di François Truffaut (mercoledì 14, giovedì 15 e venerdì 16). Per il ciclo di incontri Le voci che non sono state cancellate a cura di Elena Petrassi presso la Biblioteca Centrale di Villa Mylius si affrontano alcune letture dai diari di alcune ragazze e donne ebree assassinate nei campi di concentramento nazisti (sabato 3 e venerdì 9).

A Cologno Monzese fino a domenica 4 febbraio è esposta la mostra Punti di Luce – Essere una donna nella Shoah, organizzata nell’ambito delle iniziative dedicate al Giorno della Memoria, mentre sabato 3 va in scena Il nostro canto per Sofia, un evento musicale benefico in memoria di Sofia Castelli e di tutte le donne vittime di violenza. Presso la Biblioteca sono previste una serie di iniziative: “La Storia di Cologno Monzese” in 4 puntate (a partire da mercoledì 7), la lettura di Ogni mattina a Jenin di Susan Abulhawa (martedì 20) e un interessante Corso di Manga (primo incontro sabato 24).

A Bresso è prevista la Giornata dei Calzini Spaiati sabato 2 febbraio per la sensibilizzazione al tema della diversità con letture e un laboratorio per bambini (3-10 anni), mentre sabato 24 è in programma l’open day de Il Nuovo Cortile. Il Cinema Teatro San Giuseppe propone numerose proiezioni: Ritorno a Seoul di Davy Chou (giovedì 1), Un colpo di fortuna di Woody Allen (sabato 3), The old oak di Ken Loach (giovedì 8), Wonka di Paul King (domenica 11), Race di Stephen Hopkins (giovedì 15), Il sol dell’avvenire di Nanni Moretti (giovedì 15), Il fantasma di Canterville di Kim Burdon e Robert Chandler (domenica 18), Anatomia di una caduta di Justine Triet (giovedì 22) e Passages di Ira Sachs (giovedì 29).

A Cusano Milanino prosegue la X edizione della rassegna musicale I Sabati del Santuario con il pianista Ivano Palma (sabato 10). È in corso fino al 16 febbraio la mostra di materiale documentario e fotografico nell’ambito del progetto Sulla strada della Memoria con l’intento di non dimenticare le vittime delle foibe, realizzata dal Servizio Cultura, Sport e Tempo Libero e dalla Biblioteca Civica con la collaborazione del Gruppo Fotoamatori di Cusano Milanino. Da tenere in considerazione anche le programmazioni del Cinema Teatro San Giovanni Bosco e del Teatro Giovanni XXIII, che offrono diverse iniziative.

A Cormano presso la Biblioteca Civica dei Ragazzi sono previsti letture e laboratori tutti i giovedì (1-8-15-22 febbraio) alle 17.00 per bambini da 4 a 8 anni, mentre i “Sabati del Bìllaggio” (3-10 febbraio) sono riservati alla fascia d’età 8-11 anni. Al Centro Culturale Click Art è allestita la mostra di arte contemporanea “Lo spazio e il colore” dal 10 al 22 febbraio.

A Paderno Dugnano presso Tilane per la serie La mia storia tra le righe – Un percorso per leggere la vita attraverso i libri è previsto l’incontro dal titolo “Trova la tua strada: La campana di vetro di Sylvia Plath” a cura di Marta Perego (giovedì 8). La rassegna Intervallo – Ah quell’amor negato… si rivolge a tutti gli appassionati di letteratura e musica classica con l’intervento di Francesco Metrangolo, accompagnato al pianoforte da Marco Giarratana e dalle voci di Nicola Franchino e Anna Battaia (martedì 27 “Lancillotto e ginevra” e “Tancredi e Clorinda” con musiche di Monteverdi, Liszt e Chopin). Gli incontri di lettura Storie per piccole e piccolissime orecchie sono previsti per venerdì 9 e sabato 17, mentre per Gomitoli di Storie va in scena lo spettacolo teatrale Omicidio per antipasto con la Compagnia La Fa Bù (sabato 24). Continuano le attività dei gruppi di lettura Passengers per i ragazzi da 14 a 18 anni (mercoledì 14), Finché il caffè è caldo (lunedì mattina ore 10.00) e Parole Rampanti (martedì sera ore 20.45). Parecchi i titoli sul grande schermo al centro Le Giraffe e alla Cineteca Milano Metropolis.

Spunta la luna. / Nel viale è ancora / giorno, una sera che rapida cala. / Indifferente gioventù s’allaccia; / sbanda a povere mete. / Ed è il pensiero / della morte che, infine, aiuta a vivere. (“Sera di febbraio” di Umberto Saba)

Emanuele Lavizzari

Dopo un titolo accademico in Lingue e Letterature Straniere ha lavorato in ambito turistico-alberghiero tra Spagna, Italia e Germania. In seguito a un master universitario in ideazione e produzione audiovisiva approda al giornalismo. Ha collaborato con alcune testate locali in Lombardia, prima di giungere all’Associazione Italiana Sommelier Editore, dove attualmente è responsabile del coordinamento redazionale e direttore editoriale della rivista Vitae. Ama l’impressionismo musicale, la poesia simbolista e le contaminazioni fra generi nella musica e nella letteratura. Passa agevolmente da una tastiera di pc a quella di un pianoforte, anche se tra i due preferisce decisamente il secondo. Questo è il motivo per cui si è dedicato a ulteriori studi e ha conseguito una laurea magistrale in Scienze della Musica con una tesi sul compositore spagnolo Manuel de Falla. Suoi grandi interessi sono anche l’atletica leggera e la televisione. Ha corso tanti chilometri in pista, su strada e su percorsi campestri e non si è ancora stancato di farlo.

Articolo precedente

“Città buia e vuota. Serve investire in educazione e socialità”

Articolo successivo

Un dibattito sul sogno della “fratellanza umana”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *