29 Febbraio 2024

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

Pochi i medici di famiglia. Proteste social e richieste di aiuto

Da lungo tempo oramai la struttura sanitaria della nostra regione lamenta difficoltà nel reperire i Medici di Famiglia. Ciò complica la vita di tutte le comunità, dai piccoli centri, a quelle insediate in località più corpose, laddove si dovrebbe registrare una maggiore e organica presenza dello strumento essenziale per garantire la salute dei cittadini. Cinisello Balsamo, non fa eccezione in questo quadro che a lungo andare potrebbe configurarsi in una completa desolazione.

I presidi ospedalieri esistono e operano in costante crisi di personale, quelli del “minuto mantenimento” cioè i medici di base, sono in costante emergenza numerica. Insomma, mancano i professionisti della salute che servirebbero a compensare gli ingorghi ai vari Pronto Soccorso della nostra zona. Sui social, da parte di nostri concittadini, troviamo testimonianze precise e accorate richieste di aiuto.

“Avevo il Dott Vitali non è andato in pensione è deceduto – scrive, urlando, Gianna Beretta – ora siamo senza medico ed abbiamo urgenza. SINDACO DACCI UNA MANO GRAZIE” Le sostituzioni dei dottori che non possono più esercitare sono in aumento con conseguenze come quelle che descrive, Maurizio Tomaso: “Avevo preso il Dottor Colombo, dopo il dotto Vitali (che è deceduto) ma adesso il mio fascicolo sanitario mi dice che non ho più medico perchè il dott. Colombo è andato in pensione. Tutti in pensione e nessuno che rimpiazza. Un disastro!”

E c’è chi rincara le lamentele. “Anch’io e la mia famiglia avevamo il Dottor Vitali – fa notare Daniele Fabbris – e adesso siamo senza medico, siamo andati già due volte alla asl di via Terenghi per farci fare delle ricette per dei farmaci, ma ovviamente il medico non si è presentato, tutti in rivolta perché davvero non sono in grado di organizzarsi, ci dessero almeno un indirizzo e.mail per farci prescrivere le ricette”.

Fino a giungere a invocazioni simili a quelle di Bianca Santamaria: “Da mesi continuo a cambiare il medico di base, causa pensionamento. Attualmente sono scoperta, perché non ci sono medici a Cinisello e/o nei paesi limitrofi. La situazione è insostenibile, ne ho veramente bisogno”

Redazione "La Città"

Articolo precedente

Ex Peano, il consigliere dem regista dell’accordo. “Pensiamo alle necessità dei giovani”

Articolo successivo

Resti gas: serve responsabilità, senza propaganda e strumentalizzazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *