21 Giugno 2024

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

L’ex Peano sarà studentato. Città Metropolitana convince il comune a cambiare idea

Ci potrebbe essere uno studentato per il futuro dell’ex liceo Peano di Cinisello Balsamo. Oggi si è fatto un passo in avanti con la firma di un protocollo d’intesa tra Città Metropolitana di Milano che è proprietaria dell’immobile abbandonato da anni e il comune di Cinisello Balsamo.  L’accordo è frutto di un confronto che si è svolto negli scorsi mesi tra l’ente di area vasta guidato dal vicesindaco della Città Metropolitana Francesco Vassallo, che si è coordinato con gli atenei milanesi, il consigliere delegato Giorgio Mantoan e la giunta di centro destra cinisellese.

Il Piano Strategico triennale (2022-2024) della Città Metropolitana di Milano, nell’ambito del driver 9 (Rigeneration housing) promuove la rigenerazione territoriale nella sua accezione più vasta, che lega gli interventi di trasformazione fisica del territorio ad azioni nel campo dei servizi alla persona e dello sviluppo dei sistemi economici locali, sostenendo i Comuni nell’attivazione di progetti. In altre parole, per Cinisello Balsamo, si è pensato alla rigenerazione dell’ex Peano, uno stabile in disuso per il quale la giunta Ghilardi negli ultimi tempi aveva iniziato a prospettare una riconversione produttiva dopo cinque anni di silenzi sul tema.  “Non ci vedo altri palazzi residenziali ma un’area destinata al terziario, ai servizi al rilancio della piccola e media impresa. Cinisello deve diventare la città della formazione e del lavoro”, aveva detto il sindaco a La Città il 15 giugno 2023, pochi giorni dopo la vittoria alle amministrative.

Oggi invece, con l’intervento di Città Metropolitana, si parla di social housing per studenti universitari. Un progetto che potrebbe diventare realtà anche grazie agli strumenti tecnico-urbanistici che il protocollo d’intesa firmato oggi prevede. E che riporterebbe gli studenti in città, dopo l’addio della sede distaccata della Università Bicocca da Villa Breme Forno.

Soddisfazione è stata espressa dai rappresentanti delle istituzioni che hanno sottoscritto il protocollo. “Un importante passo in avanti verso un obiettivo ambizioso: mettere a sistema le opportunità del territorio in termini di spazi che possono essere oggetto di rigenerazione urbana, così da avviare progetti concreti che possano soddisfare le necessità della cittadinanza – afferma il vicesindaco della Città metropolitana di Milano Francesco Vassallo –. In questi mesi è aumentata notevolmente la domanda di alloggi per studenti a prezzi calmierati e il nostro obiettivo è proprio quello di individuare possibili edifici che, opportunamente recuperati, possano andare incontro a questa esigenza o, comunque, a forme di housing sociale. Ringrazio il consigliere delegato Giorgio Mantoan per aver creduto fortemente in questa opportunità e gli uffici per il fondamentale supporto e l’impegno profuso. Speriamo che a questo Protocollo ne seguano presto altri”.

“La firma del protocollo segna un passo importante per lo sviluppo della nostra città. Interessa la riqualificazione di un ambito strategico, che sarà coinvolto in diversi cambiamenti, tra cui l’arrivo di una fermata della Linea 5 della Metropolitana. In particolare l’edificio da tempo dismesso, quale l’ex Istituto scolastico Peano, potrà finalmente tornare ad avere un valore sociale e culturale ospitando un progetto di ampio respiro – dichiara il sindaco del Comune di Cinisello Balsamo Giacomo Giovanni Ghilardi -.Si tratta di un esempio virtuoso di collaborazione tra Enti che permetterà di valorizzare un bene pubblico e nel contempo offrire nuovi servizi per i giovani di cui il territorio necessita”.

Redazione "La Città"

Articolo precedente

Sanità e territorio. Quale futuro dopo la pandemia?

Articolo successivo

Silenzi e cambi di rotta, spunta la luce in fondo al tunnel per l’ex liceo dimenticato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *