24 Febbraio 2024

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

Cultura e spettacolo: gli eventi di gennaio nel Nord Milano

Rivolgiamo a tutti i nostri lettori gli auguri per un eccellente anno nuovo e segnaliamo le principali iniziative culturali e aggregative del primo mese del 2024.

A Cinisello Balsamo il Cinema Teatro Pax presenta il Concerto di Capodanno lunedì 1° gennaio alle 17.00 con l’Orchestra dei fiati e il coro della Filarmonica Paganelli con la direzione di Donatella Azzarelli (orchestra) e Giovanni Ferrari (coro). Per la rassegna “Tra arte, storia e musica – Eventi digitali al cinema” è prevista la proiezione del film Picasso a Parigi venerdì 12, mentre domenica 21 alle 15.30 va in scena uno spettacolo per bambini dal titolo Uffa – Pillole di noia contro la follia del tempo della Compagnia Piccolo Canto. Si propongono numerose altre iniziative, i film del Cineweekend e del Cinemerenda. Al Pertini si organizza la Notte in Biblioteca per ragazze e ragazzi da 7 a 11 anni (giovedì 4) e letture animate e laboratori dal titolo La Befana vien di notte a cura di Semeion Teatro (venerdì 5). La tradizionale Mostra dei Presepi, giunta alla XXII edizione, è aperta al pubblico fino a domenica 7 presso Villa Ghirlanda. Casa Comune (viale Rinascita 109) offre una mostra di Giuseppe Turati e Giancarlo Sioli dal titolo Assonanze, rassegna di foto e opere pittoriche in esposizione fino al 31 gennaio. Al Museo di Fotografia Contemporanea continua il ciclo di incontri di alfabetizzazione visiva dal titolo Immagini come forma del sapere. Conoscere i linguaggi visivi nell’epoca dell’intelligenza artificiale.

A Sesto San Giovanni il Cinema Rondinella prosegue con il Cinefestival, i migliori film dai più rilevanti festival cinematografici del mondo: Misericordia di Emma Dante (lunedì 8), The old oak di Ken Loach (lunedì 15), Lubo di Giorgio Diritti (lunedì 22) e One life di James Hawes (lunedì 29). Questi e altri titoli sono proposti anche nei Pomeriggi al cinema, mentre ai più giovani si rivolgono i film d’animazione della serie Un cinema per amico. Per la rassegna La grande arte al cinema si proietta Il bacio di Klimt di Ali Ray, che indaga la storia e i misteri di uno dei dipinti più suggestivi, conosciuti e riprodotti del mondo (martedì 30). Il Cinema Ritrovato riporta sullo schermo la versione restaurata in lingua originale con sottotitoli in italiano di The dreamers di Bernardo Bertolucci (mercoledì 17, giovedì 18 e venerdì 19). Sabato 6 gli Asinauti sono al parco della Bergamella per regalare dolcetti ai bambini con l’evento La Befana vien con gli asinelli, mentre sabato 20 è in calendario il racconto di viaggio a cura di Marco Ondertoller e Adriana Mattei dal titolo Sardegna – La perla del Mediterraneo. Venerdì 26 per il ciclo di incontri a cura di Elena Petrassi “Le voci che non sono state cancellate. I diari e le vite di alcune ragazze e donne ebree assassinate nei campi di concentramento nazisti” si affrontano Le giovani scrittrici: Etty Hillesum (1914 – 1943) e Anne Frank (1929 – 1945).

A Cologno Monzese fino al 7 gennaio è allestita una pista di pattinaggio sul ghiaccio in piazza XI Febbraio. Presso la Biblioteca Civica i vari gruppi di lettura prevedono una serie di incontri: Mia madre è un fiume di Donatella Di Pietrantonio (martedì 9), L’idiota di Fëdor Dostoevskij (mercoledì 10), Ma chi me lo fa fare? Come il lavoro ci ha illuso: la fine dell’incantesimo di Andrea Colamedici e Maura Gancitano (mercoledì 17) e Nina sull’argine di Veronica Galletta (mercoledì 31). Al momento la programmazione del Cineteatro Peppino Impastato è ancora sospesa per lavori in corso.

A Bresso dal 2 al 5 gennaio è rivolta a tutti i bambini l’iniziativa Aspettando la Befana… nella casa di Babbo Natale presso lo spazio culturale Don Giussani in via Cavour 2. Sabato 6 al Teatro San Giuseppe in via Isimbardi 30 va in scena lo show La Regina dei Ghiacci, liberamente inspirato alla favola La Regina delle nevi di Hans Christian Andersen.

A Cusano Milanino continua la X edizione della Rassegna musicale I Sabati del Santuario con il pianista Ivano Palma (sabato 13). Venerdì 5 va in scena per i più piccoli lo spettacolo teatrale Album di vaniglia a cura di Teatro Bandito ETS, mentre sabato 6 sono in programma la Festa della Befana organizzata dall’Associazione Proloco Cusano Milanino dal titolo AAA Scopa volante cercasi e l’animazione itinerante La Befana… vien di giorno in viale Matteotti e nelle strade limitrofe. Sabato 20 in occasione della terza edizione della “Giornata Nazionale del dialetto e delle lingue locali” si propone lo spettacolo teatrale in due atti Viva gli Sposi, scritto e diretto da Alberto Zaniboni con la compagnia amatoriale “Quelli della Cintura”. Da tenere in considerazione anche la programmazione del Cinema Teatro San Giovanni Bosco e del Teatro Giovanni XXIII.

A Cormano presso la Biblioteca Civica dei Ragazzi sono in calendario la lettura ad alta voce e il laboratorio creativo È arrivato il bruco-calza (giovedì 11, 4-8 anni) e il laboratorio Galaxy Art per avventurarsi tra le galassie e i pianeti con gessetti colorati e pennarelli indelebili (sabato 13, 8-11 anni). Sempre originali sono le iniziative di arte contemporanea del Centro Culturale Click Art.

A Paderno Dugnano presso Tilane per la serie La mia storia tra le righe – Un percorso per leggere la vita attraverso i libri è previsto l’incontro dal titolo “La libertà e gli altri: L’età della ragione di Jean Paul Sartre” a cura di Marta Perego (giovedì 11). Gli incontri di lettura Storie per piccole e piccolissime orecchie sono previsti per venerdì 12, mentre per Gomitoli di Storie va in scena lo spettacolo teatrale Via degli Uccelli, 78 con Teatro del Sole (speciale Giornata della Memoria, sabato 27). Continuano le attività dei gruppi di lettura Passengers per i ragazzi da 14 a 18 anni (mercoledì 17), Finché il caffè è caldo (lunedì mattina ore 10.00) e Parole Rampanti (martedì sera ore 20.45). Le Giraffe e Cineteca Milano Metropolis offrono sempre numerosi titoli per gli amanti del grande schermo.

Quella vita ch’è una cosa bella, non è la vita che si conosce, ma quella che non si conosce; non la vita passata, ma la futura. Coll’anno nuovo, il caso incomincerà a trattar bene voi e me e tutti gli altri, e si principierà la vita felice. Non è vero? (da “Dialogo di un venditore d’almanacchi e di un passeggere – Operette morali” di Giacomo Leopardi)

Emanuele Lavizzari

Dopo un titolo accademico in Lingue e Letterature Straniere ha lavorato in ambito turistico-alberghiero tra Spagna, Italia e Germania. In seguito a un master universitario in ideazione e produzione audiovisiva approda al giornalismo. Ha collaborato con alcune testate locali in Lombardia, prima di giungere all’Associazione Italiana Sommelier Editore, dove attualmente è responsabile del coordinamento redazionale e direttore editoriale della rivista Vitae. Ama l’impressionismo musicale, la poesia simbolista e le contaminazioni fra generi nella musica e nella letteratura. Passa agevolmente da una tastiera di pc a quella di un pianoforte, anche se tra i due preferisce decisamente il secondo. Questo è il motivo per cui si è dedicato a ulteriori studi e ha conseguito una laurea magistrale in Scienze della Musica con una tesi sul compositore spagnolo Manuel de Falla. Suoi grandi interessi sono anche l’atletica leggera e la televisione. Ha corso tanti chilometri in pista, su strada e su percorsi campestri e non si è ancora stancato di farlo.

Articolo precedente

Emergenza casa, 71 alloggi popolari assegnati il prossimo anno

Articolo successivo

Al Pertini l’11 Gennaio, con il nuovo libro di Bruno Ronchi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *