25 Febbraio 2024

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

Al via “Scatole di Natale”, clown e sorrisi per i bimbi di Cinisello

Parte la quarta edizione di “Scatole di Natale” con Maurizio Accattato in arte Moriss, e i suoi P.I.C. (Pronto Intervento Clown) una squadra di giovanissimi che mettono a disposizione il proprio tempo e le proprie energie per rendere felici bambini e (perché no?) anche gli adulti. La stessa attenzione fu riservata due anni fa nei centri Auser di Cinisello col il progetto “Adotta un angelo custode”.

In quell’occasione i protagonisti erano proprio i nonni coi loro nipoti che rimasti in città durante il periodo estivo poterono godere della compagnia di Maurizio e dei suoi P.I.C., vincendo la diffidenza e la paura che il periodo della pandemia da Covid imponeva. Come ormai avviene da quattro anni Moriss, direttore di Arte e Circensi e Teatrali, con l’avvicinarsi del periodo natalizio, è pronto a dedicarsi alla nostra città.

Un’iniziativa nata all’interno del progetto “Scatole di Natale”, che già da oggi e fino al 30 dicembre, lo vedrà scorrazzare per le strade di Cinisello, a bordo del suo risciò, insieme ai suoi PIC, per incontrare i bambini di diversi quartieri. Anche quest’anno Moriss e i P.I.C. potranno contare sull’ospitalità della redazione del giornale La Città e dei locali dell’Associazione Culturale Polis per allestire il risciò e preparare gli oltre 400 regali da distribuire ai bambini dei quartieri Brollo, Casati, Crocetta, Campo dei fiori, Villa Rachele. Regali scelti con cura e con attenzione mirata ad ognuno di loro. Gli chiediamo: Perché lo fai Maurizio? “Perché non c’è nulla di più bello che vedere lo stupore nello sguardo dei bambini, questo per noi è il senso del Natale, donare, per me e i miei ragazzi è una gioia immensa, che ci ripaga di tutta la fatica”.

Stefania Vezzani

Vivo a Cinisello da sempre e mi ritengo una persona fortunata: ho avuto nonni speciali e ho genitori affettuosi. Mi hanno resa forte, ottimista, mi hanno insegnato che nella vita se hai qualcosa lo devi condividere. Da qui il mio forte bisogno di rendermi utile. Vivo con questa filosofia:  "Chiediti se ciò che fai agli altri, ti farebbe del male se a riceverlo fossi tu". Collaboro col giornale dal 2013, mamma di tre figli, felicemente sposata, ritengo un dono l'amicizia, sono allegra, amo leggere, scrivere, cucinare, camminare, adoro stare all'aria aperta.

Articolo precedente

Pertini Radio raddoppia e cerca giovani nuovi speaker

Articolo successivo

Daspo in piazza Gramsci. Scatta la stretta natalizia anti-alcol

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *