17 Giugno 2024

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

Grugnotorto nel Parco Nord, soddisfazione del PD che lo propose per primo

Rivendica con una certa dose di orgoglio e soddisfazione il futuro ingresso delle aree del Grugnotorto nel Parco Nord. E’ il PD di Cinisello Balsamo, che già nel 2019 aveva proposto l’idea, che venne bocciata dal centrodestra e che nel novembre di quest’anno è tornato alla carica organizzando un incontro pubblico sul tema, intuendo che i temi erano ormai maturi, vista la larga partecipazione di cittadini alla serata. Ora anche la giunta di centrodestra ha deciso di sostenere l’idea, dopo aver ricevuto in comune l’appello sottoscritto da oltre 40 associazioni cittadine.

“Oggi, dopo anni di battaglie per far capire al Sindaco e alla sua Amministrazione l’importanza di un passo come questo, il sindaco Ghilardi ha finalmente comunicato di aver avviato l’iter che porterà all’ampliamento del Parco Nord. Gli uffici comunali hanno infatti ricevuto il mandato di predisporre tutti gli atti necessari che, come primo passaggio, dovranno essere approvati dal Consiglio Comunale i primi di gennaio”, scrivono i dem in un comunicato.

“Il Partito Democratico c’è e sosterrà chiaramente questo percorso. Si tratta di una proposta che avevamo già portato avanti nel 2019, quando però in Consiglio Comunale la destra bocciò l’idea. Oggi finalmente il sindaco è tornato sui suoi passi, ne siamo felici”, dichiara Andrea Catania, segretario cittadino del PD. “Anche grazie al prezioso sostegno di tantissime associazioni e cittadini, Ghilardi ha finalmente capito la valenza di questa operazione: vincolare definitivamente a Parco Regionale le aree a nord della Città aumentandone le tutele ambientali e garantendone maggior controllo e possibilità di sviluppo”, prosegue Marco Tarantola, capogruppo democratico in Consiglio Comunale.

L’intuizione – continuano i dem – che viene dal passato di vincolare le aree agricole a nord della Città in un PLIS (Parco Locale di Interesse Sovracomunale) e il loro virtuoso governo sono state vincenti, consentendo in tutti questi anni di fermare il consumo di suolo e mettere a disposizione per l’agricoltura e per la fruizione dei cittadini una grande fetta del nostro territorio. Tuttavia, oggi è arrivato il momento di fare un passo in avanti per la tutela e lo sviluppo dell’ambiente. Il PLIS garantisce infatti tutele e risorse più limitate rispetto a un Parco Regionale e il Parco Nord, di cui siamo già soci, ha l’esperienza e la competenza per sviluppare un sistema ambientale integrato, restituendo natura alla Città e vita ai suoi cittadini.

Conclude Tarantola: ”Meglio tardi che mai. Ora che l’iter ha preso avvio bisognerà vigilare affinché si proceda spediti e l’Amministrazione non cambi idea strada facendo. Il percorso è lungo, i passaggi istituzionali sono tanti così come gli Enti coinvolti ma per il Partito Democratico la realizzazione di un grande Parco Regionale Nord Milano che abbracci il territorio di Cinisello Balsamo deve rimanere un punto fermo. Lo sosteniamo da anni, finalmente siamo riusciti a realizzarlo, chi la dura la vince!” e Catania “Come PD daremo il nostro contributo a questo percorso, che non potrà fermarsi ai soli aspetti giuridici ma dovrà avere anche l’obiettivo di capire, insieme alle associazioni del territorio, come realizzare un parco agricolo pienamente fruibile dai cittadini, seguendo anche altre esperienze presenti sul territorio nazionale. Serve un percorso condiviso e partecipato”.

Redazione "La Città"

Articolo precedente

Parco Grubrìa nel Parco Nord. L’appello delle associazioni arriva in comune

Articolo successivo

A Capodanno il concerto della Filarmonica Paganelli al Pax

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *