21 Maggio 2024

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

Il pasticcio del conguaglio Tari e la protesta delle opposizioni

Poca chiarezza sul conguaglio della tariffa rifiuti che molti cittadini hanno trovato nella cassetta delle lettere nelle scorse settimane. Aggiustamenti della Tari tra i 7 e i 15 euro, soldi in più dovuti all’amministrazione relative all’annualità 2022, sulle cui cause non ci sarebbe una spiegazione adeguata. La denuncia è dell’opposizione di centrosinistra di Cormano, composta da PD, Cinque Stelle, Verdi, Sinistra Italiana e Lista Civica Cormano Solidale.

“La prima domanda riguarda le modalità operative; perché questi bollettini di conguaglio non sono stati comunale che all’art. 19 comma 4 stabilisce che “nel caso di variazione anagrafiche, l’importo dovuto verrà ricalcolato ed il conguaglio verrà inserito nell’avviso di pagamento dell’anno successivo, compatibilmente con le norme in vigore”? Si chiede il centrosinistra in una nota.

“Questo vale ancora di più se si considera che questi avvisi avranno avuto un costo di emissione, in termini economici e di gestione – continua la nota – Quanto pesa questo conto su quello che verrà poi incassato? La seconda questione attiene alla poca chiarezza della richiesta: nella tabella “dettaglio utenze” non sono specificati i parametri alla base del calcolo dell’importo; non vengono segnati i mq e neanche i componenti del nucleo famigliare, che sono i due dati sui quali si calcola la tariffa. Ricordiamo che l’articolo 2 dello statuto del contribuente indica che le disposizioni tributarie devono essere chiare e trasparenti.”

“Non avendo come detto prima un calcolo preciso in base ai mq e ai componenti, abbiamo riscontrato alcune situazione che ci risultano incomprensibili. Ecco alcuni esempi: una persona sola in un tre locali: circa 10€ – Una persona sola in un monolocale: circa 14 € – Due persone in un tre locali: circa 7€. Qual è quindi il criterio usato?”, concludono le opposizioni.

Redazione "La Città"

Articolo precedente

All’ex Kanthal arriva un supermarket ma “la giunta non informa i cittadini”

Articolo successivo

Oneiros Teatro presenta “Donne in viaggio”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *