25 Maggio 2024

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

Svolta per le aree ex Falk. Coima e Redo svilupperanno il progetto

Svolta per le aree ex Falck di Sesto San Giovanni con l’ingresso nel più grande progetto di rigenerazione urbana d’Europa di Coima e Redo, che acquistano il 100% delle quote di MilanoSesto SpA, attraverso Banca Intesa San Paolo. L’istituto ha deciso così di concretizzare la sua esposizione finanziaria, restando partner del progetto ma con due nuovi sviluppatori. Hines e Prelios, protagoniste dell’ultimo rilancio con Banca Intesa, continueranno ad occuparsi del primo lotto già in costruzione (“Unione Zero”) mentre sul rimanente 90% entrano in gioco le due nuove società.

Il piano prevede la trasformazione dell’ex polo siderurgico in un maxi-quartierecon la realizzazione di residenze private, social housing, centri direzionali, uffici, negozi e strutture alberghiere, oltre ad aree verdi. Sullo sfondo la nuova stazione di Sesto (di Renzo Piano workshop building e Ottavio Di Blasi & partners) con ponte fotovoltaico (e panoramico su Milanosesto) a ricucire la città e il progetto (in capo al settore pubblico) della Città della salute e della ricerca con il Centro nazionale dei tumori e l’Istituto neurologico Besta.

Questa l’operazione finanziaria: Intesa Sanpaolo convertirà in equity la propria parte di esposizione del credito (600 milioni su 900 complessivi) così come gli altri istituti di credito coinvolti (Unicredit, Bpm, Ifis). 500 milioni diventeranno così quote di fondi chiusi di Coima e Redo, mentre gli altri 400 milioni finiranno in strumenti finanziari di partecipazione alla società MilanoSesto SpA.

Redazione "La Città"

Articolo precedente

Cartelloni e murales contro la violenza. Ma si dimenticano dei consultori

Articolo successivo

“La donna, il corpo, la sensualità” in mostra al Pertini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *