21 Aprile 2024

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

Cinisello ricorda Alessandro Manzoni a 150 anni dalla scomparsa

Una serie di incontri sulla figura di Alessandro Manzoni in relazione al nostro territorio prende il via nel primo fine settimana di novembre: una mostra dedicata al rapporto del grande scrittore con Ercole Silva (sabato 4 e domenica 5 a cura di Giuseppina Alessandro), una conferenza sull’autore e i legami con la nostra città (sabato 4 con Ezio Meroni, Vittorio Rossin e Aurora Meneghello), letture e commenti di passaggi tratti da I Promessi Sposi (sabato 4 e domenica 5 a cura di Rosaria Molteni) e alcuni spettacoli (venerdì 17, domenica 19 e venerdì 1° dicembre).

È questo il ricco programma della rassegna promossa dall’Amministrazione Comunale in collaborazione con il Centro Culturale San Paolo nei luoghi della cultura cittadina in occasione del 150° anniversario della scomparsa dello scrittore. Esperti di storia locale e studiosi appassionati approfondiscono la figura di Manzoni, l’esponente più significativo del grande realismo romantico europeo. Sarà un’occasione anche per riscoprire I Promessi Sposi con letture guidate di alcuni passaggi di quest’opera classica di straordinaria novità, un grande romanzo popolare di ampio progetto narrativo ed eccezionale risultato linguistico.

IL PROGRAMMA

Emanuele Lavizzari

Dopo un titolo accademico in Lingue e Letterature Straniere ha lavorato in ambito turistico-alberghiero tra Spagna, Italia e Germania. In seguito a un master universitario in ideazione e produzione audiovisiva approda al giornalismo. Ha collaborato con alcune testate locali in Lombardia, prima di giungere all’Associazione Italiana Sommelier Editore, dove attualmente è responsabile del coordinamento redazionale e direttore editoriale della rivista “Vitae”. Ama l’impressionismo musicale, la poesia simbolista e le contaminazioni fra generi nella musica e nella letteratura. Passa agevolmente da una tastiera di pc a quella di un pianoforte, anche se tra i due preferisce decisamente il secondo. Questo è il motivo per cui si è dedicato a ulteriori studi e ha conseguito una laurea magistrale in Scienze della Musica con una tesi sul compositore spagnolo Manuel de Falla. Suoi grandi interessi sono anche l’atletica leggera e la televisione. Ha corso tanti chilometri in pista, su strada e su percorsi campestri e non si è ancora stancato di farlo.

Articolo precedente

15 milioni per “Entangled”, ma nessun progetto per il sottopasso

Articolo successivo

Sfratto esecutivo e una famiglia con tre figli finisce per strada

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *