24 Giugno 2024

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

La battaglia contro il nucleare e “gli operai che fecero l’impresa”

Domani sera, venerdì 13 ottobre, alle ore 21, alla Cooperativa Agricola di Cinisello Balsamo (via Mariani, 11) Alleanza Verdi Sinistra promuove la proiezione del documentario “Gli operai che fecero l’impresa”. L’incontro sarà introdotto dal regista Paolo Casarolli e con gli interventi a margine di Onorio Rosati, consigliere regionale Alleanza Verdi Sinistra in Lombardia, Elisabetta Balduini, Europa Verde Cinisello Balsamo, Gaetano Petronio, Sinistra Italiana Cinisello Balsamo, e le testimonianze dei protagonisti di quelle vicende Francesco Casarolli, Antonio Barone e Vincenzo Acquaviva.

Nel 1987 un drappello di militanti della FIOM e della FIM, sostenuti da Democrazia proletaria, formazione politica a sinistra del Pci, decide a Sesto San Giovanni, città operaia e dai nobili trascorsi resistenziali di bloccare in uscita alla Breda-Ansaldo un generatore di vapore destinato alle centrali nucleari dell’Iran. La decisione si innesta su un retroterra “geopolitico” di rilievo. Da tempo l’area mediorientale è lacerata da conflitti sanguinosi un po’ come oggi e l’eco della guerra tra Iran e Iraq-che provocò almeno mezzo milioni di morti- giunge attutito e ammansito dai media, pochi e in debito informativo.

Paolo Casarolli e Alessia Barone, i cui padri si impegnarono in questa battaglia d’altri tempi, ripercorrono il filo della memoria storica. Ricostruendo con i protagonisti le tappe che portarono dopo due settimane di occupazione dei cancelli al dietro front del governo italiano, retto allora da un giovane e sabaudo Giovanni Goria. Nel documentario, che utilizza interviste, fotografie d’epoca, titoli di testate nazionali e locali viene messo in luce con una nettezza stilistica rara, quasi asciutta nel procedere narrativo un antiretorico sentimento di appartenenza che ancora fa capolino tra le parole e le immagini.

Redazione "La Città"

Articolo precedente

Anna Frank, genitori contro la giunta: “Nessun confronto vero e leale”

Articolo successivo

Sport, cultura e amore per Cinisello. Angelo Borgonovo sarà Spiga d’Oro 2023

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *