21 Maggio 2024

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

Petizione della Paganelli per una nuova sede ma la giunta l’attacca: “E’ morosa”

E’ scontro tra giunta comunale e Filarmonica Paganelli di Cinisello Balsamo. L’orchestra chiede da tempo una nuova sede più adatta ai suoi bisogni, tanto da aver avviato una petizione rivolta alla cittadinanza per sostenere la sua causa. La sede comunale di via Alberto da Giussano non è più ritenuta idonea dai musicisti, molto apprezzati dalla cittadinanza.

Reagisce piccata la giunta di centrodestra. In una nota dal comune fanno sapere che la Filarmonica Paganelli occupa la vecchia sede nonostante abbia comunicato la disdetta nel 2022 dell’attuale convenzione, rinnovata per oltre 10 anni, e che per questo motivo risulta morosa di un canone di oltre 10mila euro.

“In più occasioni l’Amministrazione comunale ha incontrato la Filarmonica Paganelli per individuare soluzioni alle problematiche da loro segnalate rispetto alla sede che puntualmente sono state rifiutate. È stata proposta anche la collaborazione per una sede in condivisione”, recita la nota del comune che sottolinea come in ogni caso per vedersi assegnato un nuovo spazio la Paganelli dovrà partecipare ad un bando pubblico.

Una frattura che rischia di protrarsi a lungo senza che possa essere trovata una soluzione che consenta alla Filarmonica, vanto del mondo culturale cinisellese, di proseguire la sua attività in condizioni adatte. Intanto la petizione è pubblica e la lotta dei musicisti prosegue.

Redazione "La Città"

Articolo precedente

Congresso PD, sabato il dibattito tra iscritti. Il voto la domenica

Articolo successivo

Auto in Piazza Gramsci anche il giovedì del mercato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *