16 Luglio 2024

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

Una mostra di pittura inaugura la rassegna Ville Aperte a Cinisello

Ville Aperte arriva anche a Cinisello Balsamo. Le sale delle Quadrerie di Villa Ghirlanda Silva ospitano, dal 16 settembre all’8 ottobre 2023, “Nelle pieghe dell’immagine” mostra personale di Antonio Triacca.

La mostra, organizzata dal comune di Cinisello Balsamo, sarà inaugurata sabato 16 settembre dal sindaco Giacomo Ghilardi e dell’assessore alla Cultura Daniela Maggi che ha commentato così l’iniziativa: “Per Antonio Triacca è la XXV esposizione. Una lunga carriera artistica segnata da mostre in prestigiose sedi. Ora arriva a Cinisello Balsamo in occasione dell’iniziativa Ville Aperte. Nella nostra città un nome di rilievo nel panorama dell’arte pittorica italiana da riscoprire o scoprire, per chi non lo conosce. Un’occasione per tutti per apprezzarne la genialità”.

 In esposizione 37 quadri dell’artista attraverso i quali Triacca racconta il suo concetto di arte, la magia dell’immagine, la sua forza espressiva e il linguaggio della rappresentazione, così come la pittura quale via per evocare emozioni. La sua cifra stilistica è il segno espresso attraverso il colore, il pennello, la grafite o il carboncino, per indagare le forme.

L’artista, nato a Seregno nel 1951, si è laureato in architettura, ma al termine degli studi, decide di dedicarsi alla pittura a cui affianca l’attività didattica come insegnante presso le scuole medie statali e le civiche d’arte dell’hinterland milanese. Espone dal 1976 e tra le sue creazioni figurano anche vetrate, vasti mosaici e affreschi. Alla pittura, suo principale mezzo espressivo, affianca inoltre una pregevole attività d’incisione.

Gli orari della mostra: 

– da martedì a sabato, dalle ore 15.00 alle ore 18.00;
– domenica dalle ore 10.00 alle ore 12.30 e dalle ore 14.30 alle ore 18.30

Ingresso libero e gratuito.

Info:  e www.antoniotriacca.com 

Tel: 02.66023813

Redazione "La Città"

Articolo precedente

Sabato l’open day dello sport. Società e associazioni in mostra

Articolo successivo

Niente demolizione per l’Anna Frank. Ecco cosa cambierà alla Crocetta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *