28 Febbraio 2024

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

Casa, ambiente e comunità. Al via “Generazioni”, la tre giorni targata UniAbita

Apre i battenti venerdì 15 settembre la seconda edizione di Generazioni-Comunità sostenibili per abitare il futuro”, la kermesse di UniAbita, organizzata insieme con Fondazione Auprema tra le sale e i giardini di Villa Casati Stampa a Cinisello Balsamo. La seconda edizione prevede tre giorni – 15, 16 e 17 settembre – di workshop e seminari dedicati a tre grandi sfide dei nostri giorni: l’abitare, la sostenibilità ambientale e il ruolo delle comunità locali.

“Un anno fa partiva una sfida per noi importante: raccogliere  buone pratiche per un futuro più sostenibile, risvegliare il senso di comunità di fronte a problemi comuni. Da ben 120 anni UniAbita vive di persone e di relazioni e nel tempo è riuscita a percepire i bisogni dei soci e delle socie e spesso ad anticiparli. È così che è nata Generazioni.” spiega Pierpaolo Forello, Presidente di UniAbita, che aggiunge “Anche quest’anno partiamo dalla nostra esperienza per confrontarci sui temi che interrogano il nostro agire e i nostri soci, per studiare e insieme costruire soluzioni ai problemi che viviamo, per rispondere collettivamente ai nostri bisogni di cittadini e di attori del mondo della cooperazione e dell’abitare”. Tanti gli interlocutori provenienti dall’area metropolitana e da diverse regioni italiane, anche grazie alla collaborazione con Fondazione Auprema, Legacoop Abitanti, Legacoop Lombardia, Fondazione Comunitaria Nord Milano e Altreconomia, che hanno scommesso su questa opportunità di incontro e confronto.

Si parte il 15 settembre, venerdì mattina, con l’evento dal titolo “Le Comunità vitali del Nord Milano”: tre workshop, organizzati insieme a Fondazione Comunitaria Nord Milano, Fondazione Auprema e alle cooperative Lotta contro l’Emarginazione e La Grande Casa, per accompagnare lo sviluppo di progettualità su “Giovani e Lavoro”, “Vita indipendente delle persone con disabilità” e “Contrasto alle povertà”.

Il pomeriggio sarà dedicato al tema caldo dell’abitare, in collaborazione con Legacoop Lombardia e Legacoop Abitanti: prima un incontro riservato ai gruppi dirigenti delle cooperative di abitanti lombarde, poi un incontro pubblico (trasmesso anche in diretta streaming) con gli assessori alla casa di Bologna, Torino, Milano, ovvero l’assessora Emily Clancy, l’assessore Paolo Mazzoleni e l’assessore Pierfrancesco Maran.

Sabato 16 settembre sarà dedicato ai grandi temi che interessano il destino del Pianeta con tre incontri pomeridiani: il primo sulle comunità energetiche e i suoi sviluppi sul Nord Milano; il secondo sul tema dell’acqua per capire come i cambiamenti climatici impattano sul ciclo idrico e sulle nostre vite; il terzo sul ruolo dell’Italia nella crisi climatica internazionale, in collaborazione con Altreconomia.

Domenica 17 settembre spazio alla cultura: dalla mattina, all’interno della Villa, “Una domenica da VIB”, l’esposizione di libri degli editori indipendenti, a cura dell’associazione LeGhirlande, che anticipa l’appuntamento di Ottobre di “Una Ghirlanda di libri”. All’esterno invece una selezione di produttori del Mercato della Terra del Nord Milano a cura di Slow Food, ente che sarà rappresentato nel pomeriggio dallaVicepresidente regionale GiulianaDaniele, durante la presentazione pomeridiana del libro “Ripensare il cibo”, sempre in collaborazione con Altreconomia. Spazio anche ai percorsi storico-artistici di Villa Casati Stampa.

Per tutto il pomeriggio, si svolgeranno il Restart Party-in collaborazione con Altreconomia-un’occasione divertente e gratuita, dove un gruppo di esperti volontari aiuterà a imparare come dare nuova vita a oggetti che si hanno in casa ma non funzionano più, e lo Swap Party, mercatino dell’usato per sostenere l’emporio solidale Social Market Nord Milano.

Generazioni però non è solo un luogo per ascoltare e mettersi in gioco nei diversi tavoli di lavoro e incontri ma anche un luogo di svago e socialità. Tantissime le attività per i più piccoli: laboratori creativi, spettacoli di clowneria e giocoleria; varia l’offerta per bere e mangiare; come sempre spettacoli, balli e musica.

“Siamo convinti che da questa nuova edizione usciranno idee e percorsi che attraverseranno il nostro territorio, Milano e più in generale la Lombardia.

Quest’appuntamento sarà una nuova occasione per stare insieme e provare a costruire comunità sostenibili per abitare il futuro”, conclude Forello.

Per maggiori informazioni

Redazione "La Città"

Articolo precedente

Niente demolizione per l’Anna Frank. Ecco cosa cambierà alla Crocetta

Articolo successivo

Chiude Grancasa. In 27 senza lavoro: sabato il presidio di protesta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *