20 Giugno 2024

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

Il cambiamento climatico? “Non esiste”. La destra boccia le proposte dem

E’ stato bocciato dalla maggioranza di centrodestra l’emendamento, presentato dal centrosinistra, in cui si chiedevano impegni concreti per fronteggiare gli eventi climatici imprevisti attraverso azioni preventive. E dire che la seduta del consiglio comunale di ieri sera si prospettava serena per via del voto favorevole delle minoranze alla variazione di bilancio di 200mila euro, per coprire i danni causati dai nubifragi di luglio. Danni che complessivamente ammontano ad oltre 2 milioni di euro.

La furia distruttiva del meteo ha portato la sinistra a una riflessione più ampia sui cambiamenti climatici e sulle misure da mettere in campo anche a livello locale. Ma, come si sa, larghi settori della destra non ammettono l’esistenza del cambiamento climatico, addirittura lo negano. Così la proposta di dem e alleati è caduta nel vuoto.

“Di fronte all’emergenza climatica la politica deve dare una risposta unitaria. I danni e i disagi che si sono abbattuti sulla città rappresentano l’ennesima conferma che gli eventi metereologici estremi non possono essere più ignorati e serve una risposta immediata”, dichiara Alberto Galli, consigliere Dem. “Si è persa un’occasione” conclude Galli “anziché fare l’interesse comune dei cittadini la maggioranza ha messo al primo posto questioni di parte, ancora una volta dando un segnale nella direzione sbagliata, in particolare verso le generazioni più giovani che vivono con grande preoccupazione il proprio futuro. Eravamo disponibili alla mediazione ma non è bastato. Cinisello non è pronta a fronteggiare questi eventi, cosa sarebbe successo se il maltempo fosse durato 10 minuti in più?”.

Gli fa eco la Consigliera PD Mariarita Morabito: “Mi è dispiaciuto toccare con mano la poca sensibilità che la maggioranza ha avuto per il territorio rifiutando, per ragioni politiche, perfino la discussione dell’odg con cui chiedevamo di stanziare delle somme da utilizzare per opere di prevenzione. Vivere e curare il territorio non significa solo prendere provvedimenti riparando i danni del maltempo, significa soprattutto cercare di prevenire questi danni o limitarli. Dicono che non vogliono tenere bloccati i soldi in bilancio, ma se stanziati poi non riescono a spenderli significa solo che non sanno fare programmazione. Questa Amministrazione ha dimostrato che non vuole investire in opere di prevenzione i cui effetti andrebbero a favorire le generazioni future, pertanto non immediatamente utili per i profitti propagandistici.”, conclude Morabito.

“Mi rammarico di come la maggioranza agisca in Consiglio Comunale. Le evidenze non si possono negare e la nostra richiesta ci sembra appropriata visto i danni subiti in città a luglio scorso. Constatiamo con grande dispiacere la scelta da parte della maggioranza di votare contro l’ordine del giorno presentato dalla minoranza.”, afferma Mario Pregnolato, capogruppo Cittadini Protagonisti Insieme.

L’OdG aveva ad oggetto la “Necessaria previsione dei fondi a Bilancio per fronteggiare emergenze climatiche e atmosferiche in città” prevedeva 4 azioni di prevenzione che avrebbe permesso di ridurre l’impatto degli eventi climatici estremi sulla città attraverso: 1) La creazione di un apposito capitolo di spesa per fronteggiare gli eventi atmosferici imprevisti allocando dal valore di 100 mila €/annui; 2) il rafforzamento della pulizia stradale nel periodo estivo; 3) il rafforzamento nel periodo estivo, della pulizia delle caditoie stradali necessarie per liberare le vie di deflusso delle acque piovane; infine, 4) la previsione nel nuovo PGT, dello studio idrogeologico del nostro territorio e conseguenti azioni di depavimentazione di aree cittadine, per favorire la maggiore permeabilità del terreno e una visione d’insieme della gestione e piantumazione del patrimonio arboreo cittadino.

Redazione "La Città"

Articolo precedente

Congresso PD, Catania si candida segretario

Articolo successivo

Bus cancellato nei festivi. Il sindaco chiede spiegazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *