20 Aprile 2024

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

La super pista ciclabile è in arrivo. Cantieri al via in ottobre

E’ prevista ad ottobre l’apertura dei cantieri che porteranno alla realizzazione del Biciplan “CAMBIO”, il piano adottato da Città Metropolitana a fine 2021, che prevede la realizzazione di 5 superciclabili su tutto il territorio metropolitano, tra cui la linea 2 che collegherà Milano a Cinisello Balsamo.

Ieri mattina si è svolto a Palazzo Isimbardi l’incontro tra il consigliere di Città Metropolitana Marco Griguolo e i sindaci dei comuni per definire tutti i dettagli prima dell’avvio dei lavori. Già domani, giovedì 7 settembre, si terrà in via Valtellina a Cinisello Balsamo il sopralluogo da parte della ditta incaricata con i tecnici di Città Metropolitana.  

Una importante infrastruttura di 750 km in tutto, sicura e sostenibile, che si integrerà con le ciclabili dei singoli comuni, da realizzare entro il 2026, per un investimento complessivo di 450 milioni di euro, finanziato dal PNRR per 50 milioni di euro. Una rete che una volta realizzata darà uno straordinario impulso all’uso della bicicletta con tragitti studiati per connettere scuole, aziende, stazioni, ospedali, dai singoli comuni al cuore di Milano e viceversa, per giungere a lambire anche le altre province lombarde.

In particolare, la Linea 2 che interessa il territorio del Comune di Cinisello Balsamo, attraverserà anche i Comuni di Bresso e Sesto San Giovanni e il Parco Nord Milano per una lunghezza complessiva di 4 km. Il tracciato cinisellese si svilupperà lungo entrambi i lati di viale Fulvio Testi fino all’altezza della nuova passerella a scavalco della Crocetta, riqualificando e mettendo in sicurezza i tratti ciclabili esistenti ai quali si aggiungeranno poi nuovi percorsi di collegamento tra il quartiere Bettola, il distretto industriale e la vicina Sesto San Giovanni.

La pista presenterà una pavimentazione in calcestruzzo drenante, resistente e più duratura. Sarà corredata da adeguata illuminazione che, in aree extraurbane, si attiverà al passaggio dei ciclisti. Costo complessivo circa 1.5 milioni di euro.

“Il Piano Biciplan è un progetto importante che consentirà all’area Metropolitana di Milano di fare un passo avanti verso una mobilità ecologica più sicura e organizzata. Nello stesso tempo, grazie a questo Piano, Cinisello Balsamo amplierà i tratti di piste ciclabili presenti e si assicura la realizzazione di una rete integrata che collegherà punti strategici”, queste le parole del sindaco Giacomo Ghilardi, con delega alla Programmazione e PNRR.

A seguito di un accordo siglato tra il Comune di Cinisello Balsamo e Città Metropolitana, spetterà a quest’ultima la gestione ordinaria dell’infrastruttura, compresa la quotidiana vigilanza e controllo; la pulizia della sede e delle aree verdi, come le ordinarie potature; il servizio di illuminazione; la cura e i ripristini di pavimentazioni, la segnaletica stradale, la cartellonistica, gli arredi; il rilascio di tutte le autorizzazioni e l’emissione di ogni tipologia di ordinanza per limitazioni al transito o le chiusure. Compiti di cui occuparsi fin dalle prime fasi del cantiere come ha sottolineato il primo cittadino di Cinisello Balsamo durante l’incontro.  

L’incontro di ieri con i Sindaci, cui va il mio profondo ringraziamento, è stato stimolante e ricco di spunti. Sono molto soddisfatto del confronto con i sindaci che verranno toccati dalla linea 2 e stiamo lavorando insieme per dotare il nostro territorio di una infrastruttura moderna, bella e sostenibile e a breve partiranno i primi cantieri. Senza la presenza e l’impegno dei 133 sindaci della nostra area metropolitana non avremmo raggiunto questo obiettivo strategico per il nostro territorio. Questa infrastruttura porterà meno emissioni e traffico ma anche più sicurezza stradale. Ci sono tutti i presupposti affinché i livelli di incidentalità diminuiscano in misura sensibile; infatti i ciclisti e gli automobilisti non dovranno condividere la medesima sede stradale dato che le nostre 24 linee avranno percorsi separati dalle carreggiate dedicate alle automobili» ha dichiarato Marco Griguolo, consigliere delegato alla mobilità di Città Metropolitana di Milano.

Redazione "La Città"

Articolo precedente

Anna Frank, finalmente anche i consiglieri comunali ammessi al confronto

Articolo successivo

Finalisti sul palco. Sabato sera è la volta di “Cini’s got talent”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *