13 Aprile 2024

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

A Cinisello è nata una stella dell’atletica, ora lo vuole la nazionale

Daniel Okoluku conquista la medaglia di bronzo ai Campionati Italiani Juniores di atletica leggera sui 110 ostacoli e prenota un biglietto per Gerusalemme per gli Europei Under 20. Come avevamo auspicato in una notizia di un paio di settimane fa, il talento cinisellese puntava alla rassegna continentale di categoria e con il terzo gradino del podio ai Campionati Italiani in 13.93 ha confermato il suo brillante stato di forma. È arrivata così la convocazione in maglia azzurra e il successo del giovane velocista e ostacolista non premia solo lui, bensì è motivo di enorme soddisfazione per tutto lo staff tecnico che lo segue, composto da Beppe Mirarchi, Fernanda Morandi, Simona Capano e Loris Bonacina, insieme al massofisioterapista e osteopata Massimo Chiesa.

Campionati italiani U20 di atletica leggera – Grosseto, Stadio Zecchini, 21-23.07.2023
Foto: Francesca Grana/FIDAL

I Campionati Italiani Juniores, ospitati a Grosseto lo scorso weekend, hanno messo in luce anche la staffetta 4×400 della CBA, formata dallo stesso Daniel Okoluku e dai compagni di squadra Francesco Frumento, Clinton Ilobuasi e Daniele Frezzato, che con il tempo di 3:24.49 si è classificata al settimo posto (seconda squadra lombarda in graduatoria). Da elogiare anche il già citato Daniele Frezzato, che ha gareggiato pure sugli 800 metri con l’ottima prestazione cronometrica di 1:56.43 e il 26° posto in classifica di specialità.

Ora l’attenzione è tutta puntata su Daniel Okoluku, che prenderà parte alla spedizione della nazionale per i Campionati Europei Under 20 in programma a Gerusalemme dal 7 all’11 agosto. Non possiamo fare altro che incrociare le dita e tifare per il nostro velocissimo concittadino!

Campionati italiani U20 di atletica leggera – Grosseto, Stadio Zecchini, 21-23.07.2023
Foto: Francesca Grana/FIDAL

Emanuele Lavizzari

Dopo un titolo accademico in Lingue e Letterature Straniere ha lavorato in ambito turistico-alberghiero tra Spagna, Italia e Germania. In seguito a un master universitario in ideazione e produzione audiovisiva approda al giornalismo. Ha collaborato con alcune testate locali in Lombardia, prima di giungere all’Associazione Italiana Sommelier Editore, dove attualmente è responsabile del coordinamento redazionale e direttore editoriale della rivista “Vitae”. Ama l’impressionismo musicale, la poesia simbolista e le contaminazioni fra generi nella musica e nella letteratura. Passa agevolmente da una tastiera di pc a quella di un pianoforte, anche se tra i due preferisce decisamente il secondo. Questo è il motivo per cui si è dedicato a ulteriori studi e ha conseguito una laurea magistrale in Scienze della Musica con una tesi sul compositore spagnolo Manuel de Falla. Suoi grandi interessi sono anche l’atletica leggera e la televisione. Ha corso tanti chilometri in pista, su strada e su percorsi campestri e non si è ancora stancato di farlo.

Articolo precedente

A settembre torna “Generazioni”, il festival di UniAbita che parla di futuro

Articolo successivo

Successo il per il libro di foto delle “Ghirlande” che ora va in ristampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *