12 Luglio 2024

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

Parco addio. La destra vota per la casa di comunità nel verde

“Con la ratifica da parte del Consiglio Comunale ieri sera si è concluso l’iter che consentirà ad ASST Nord Milano di iniziare la realizzazione della Casa di Comunità e dell’Ospedale di Comunità a Cormano”. Lo scrive in una nota la giunta di centrodestra di Cormano che con il voto in aula ha di fatto ceduto il diritto di superficie ad ATS e ASST di un’area di 5mila metriquadri del parco pubblico di via Tobagi per la costruzione della casa di comunità.

La scelta di sacrificare parte del parco per la struttura sanitaria sta dividendo i cittadini e creando molte polemiche a Cormano. E’ nato anche un comitato di residenti per la difesa del verde che sta raccogliendo le firme per evitare che il cemento invada l’area.

Contro la delibera ha votato compatto il centrosinistra. “Ieri è andato in scena l’ultimo atto di questa che considero una tragedia. Pensare, nel 2023, di voler costruire in mezzo ad un parco è già abbastanza discutibile. Se poi pensiamo alla storia di quel parco, alla fatica fatta per aprirlo, inaugurato finalmente meno di 10 anni fa e oggi punto di riferimento per tanti abitanti del quartiere, fa ancora più male la decisione presa dalla maggioranza dei consiglieri comunali”, afferma il segretari PD Marco Pilotti.

“Il tempo per ascoltare i cittadini c’era, noi ne stiamo parlando dal 2021. Sono passati due anni ma la giunta del Sindaco Magistro ha tirato dritto senza confronto, sacrificando altre possibili scelte o ragionamenti per fare in fretta e avere a tutti i costi questo presidio sanitario.  Abbiamo detto sin da subito che anche il PD è a favore di nuovi presidi sanitari, ma c’era tempo e possibilità di rigenerare strutture esistenti, senza consumo di suolo.  Ieri hanno deciso di alienare un parco senza ad oggi avere il progetto definitivo della struttura che sarà edificata. Non sappiamo che impatto avrà per l’ambiente e per il traffico. E’ rimandato tutto al progetto finale, sul quale il consiglio comunale non avrà nessuna voce in capitolo”, conclude Pilotti.

Redazione "La Città"

Articolo precedente

Sfrattata l’Università della Terza Età. A rischio le lezioni per 300 studenti

Articolo successivo

Non mangiamoci l’Amazzonia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *