22 Giugno 2024

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

Blitz della polizia, sgomberato l’ex Copacabana

E’ stata sgomberata l’ex discoteca Copacabana al quartiere Crocetta di Cinisello Balsamo. Nella mattinata è intervenuta la polizia con il supporto della locale per identificare alcuni senza fissa dimora che da tempo alloggiano nella struttura. Si tratta di sei persone.

“Questo intervento va a garanzia della sicurezza di tutti i cittadini e permette oggi alle proprietà di mettere in sicurezza la struttura. L’Amministrazione è però da tempo impegnata in interlocuzioni con i proprietari al fine di attivare il processo di demolizione e riqualificazione dell’edificio. Proprio ieri si è tenuto un incontro con i professionisti incaricati di questa delicata operazione. Un ringraziamento alla Polizia di Stato, coordinata dal vicequestore aggiunto Giovanni di Stefano, per l’efficacia e la professionalità dimostrate durante l’operazione di sgombero”, scrive il sindaco Giacomo Ghilardi.

“Finalmente, dopo 5 anni di immobilismo e svariate richieste da parte dei cittadini e dei commercianti della zona, il Comune ha deciso di intervenire per mettere una pezza alla situazione insostenibile dell’ex Copacabana. Incendi, sporcizia, spaccio e l’incuria di questi ultimi 5 anni di centrodestra, infatti, hanno reso impraticabile anche l’intera zona di Largo Milano, che con grande fatica era stata riqualificata dalle Giunte precedenti.  Oggi a favore di social il Sindaco ha affermato di aver intrapreso contatti con la proprietà per progettare la riqualificazione dello stabile e delle zone limitrofe. Sarebbe anche il caso, però, che riferisse in Consiglio Comunale o nelle commissioni consiliari dedicate di quale idea vorrebbe proporre per l’area. Non vorremmo ritrovarci con un altro palazzo di 18 piani da un giorno all’altro, magari senza alcun servizio in cambio”, afferma il consigliere del PD Alberto Amariti.

Redazione "La Città"

Articolo precedente

Pertini Radio compie due anni e festeggia in via De Ponti

Articolo successivo

Troppi topi in città. L’ironia dei civici corre sul web

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *