16 Giugno 2024

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

“Progetto Crocetta studiato in segreto, senza un confronto”

Sono passate poche settimane dal voto a Cinisello Balsamo ed in consiglio comunale la tensione è già alle stelle. Le proposte del PD di istituire due nuove commissioni in aula per trattare i temi della rigenerazione urbana alla Crocetta e della lotta alla mafia sono state respinte dal centrodestra. A rinfocolare le polemiche ci ha pensato la neonata lista Ghilardi Sindaco, che ha fatto il pieno di voti ed è i primo partito cittadino e che non ha accettato le critiche dei dem sulle mancate commissioni, attaccando il PD.

Ed ora i dem reagiscono a loro volta. “Il Gruppo Consiliare Ghilardi Sindaco forse non lo sa (probabilmente perché è nato solo due mesi prima delle elezioni e al servizio di Ghilardi piuttosto che della Città!) ma è stato proprio il Partito Democratico, con la firma dei consiglieri di minoranza, ad aver obbligato il Sindaco a venire in audizione nella Commissione territorio”, rispondono i dem in una nota.

“L’Amministrazione non ha mai coinvolto nessuna Commissione consiliare né, tantomeno, il Consiglio comunale sul progetto Entangled. La verità è che si vuole portare avanti il progetto nelle segrete stanze della Giunta per non disturbare il manovratore, altrimenti avrebbero approvato la Commissione speciale e avrebbero attivato loro un dibattito in Commissione! Il Consiglio di Istituto della A. Frank il 3 maggio scorso ha fatto una proposta organica di modifica al progetto Entangled e a noi sembra un ottimo punto di partenza su molti aspetti, da integrare con altre esigenze del quartiere Crocetta che vanno oltre l’aspetto educativo-didattico. Possibile che al 27 giugno non abbiano ancora ricevuto risposta dall’Amministrazione comunale? La scuola deve programmare il prossimo anno scolastico e il futuro, non può aspettare l’inerzia di una Giunta inefficiente. Così come anche i Cittadini e le realtà del territorio che hanno raccolto oltre 1.200 firme hanno diritto e meritano di essere coinvolti con un percorso di co-progettazione”, attacca il PD.

“È ora di finirla con questa arroganza del potere dell’Amministrazione Ghilardi che dice delle cose e fa l’esatto contrario! Per dimostrare i palesi limiti del “Comitato per la legalità” costituito dal Sindaco basti dire che ne faceva parte anche l’attuale assessore all’Urbanistica, una evidente inopportunità! Serve una commissione Consiliare Antimafia come c’è da anni in tanti altri comuni compreso Milano, è un organo che non ci siamo inventati noi e che ha una storia e una tradizione in tanti Enti locali e ha dimostrato di essere più che necessario in territori come il nostro. Se il gruppo Consiliare Ghilardi Sindaco non lo sa o non lo capisce è meglio che eviti certe dichiarazioni per non incappare in grossolani e imbarazzanti errori. La delibera sul conferimento della FORSU è stata approvata in una sola seduta”, conclude il PD.

Redazione "La Città"

Articolo precedente

Comunità, lotte e diritti, l’eredità che ci lascia Toti Rochat

Articolo successivo

200mila euro dal Pirellone per le case comunali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *