19 Giugno 2024

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

Milano-Limbiate, la corsa contro il tempo per la tranvia

Sembra andare verso un lieto fine l’annosa vicenda della riqualificazione della metrotranvia Milano-Limbiate, al momento in attesa dello sblocco di fondi necessari per la realizzazione da parte del governo (in tutto100 milioni di spesa, di cui 60 garantiti dallo stato). Le recenti parole del ministro delle infrastrutture Matteo Salvini sembrano aver dissolto gli ultimi dubbi sulla volontà di procedere anche se sarà davvero difficile appaltare i lavori entro il 30 giugno, visto che nel frattempo va ricalibrato il budget con gli extra costi dovuti all’aumento dei prezzi.

A causa di ritardi e ridefinizioni della spesa il progetto è rimasto bloccato per molto tempo, lasciando nei depositi anche i vecchi tram di ATM non più idonei al trasporto pubblico. Il risultato è l’intera linea ferma e sostituita da autobus. Un calvario per in tanti pendolari che cercano di raggiungere ogni giorno il capolinea della M3 di Comasina da nord.

Festeggiano i comitati nati per salvare il tram e i sindaci da sempre favorevoli all’opera come Ezio Casati di Paderno Dugnano, che si è fatto capofila delle necessità dei comuni della tratta, cercando di convincere anche i sindaci di centrodestra, fino a poco tempo fa contrari alla realizzazione dell’opera. Senago, Limbiate, Varedo fino ad arrivare a Cormano, amministrazioni dello stesso colore che hanno sollevato obiezioni al progetto originario proposto da ATM e comune di Milano, contribuendo a rallentarne l’iter, fino alla stallo attuale.

Redazione "La Città"

Articolo precedente

“Nel vecchio PGT regole difficili per i privati. Ora si cambia”

Articolo successivo

La festa della Serenissima illumina Cinisello

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *