17 Giugno 2024

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

Il nido a rischio chiusura, centrosinistra in assemblea a Brusuglio

Un asilo nido che potrebbe chiudere o essere privatizzato e una scuola materna paritaria in difficoltà per via del calo dei finanziamenti pubblici, anche da parte del comune. E’ l’allarme lanciato dal centrosinistra di Cormano sul futuro incerto di due servizi essenziali per il rione di Brusuglio. I partiti dell’opposizione hanno riunito molti cittadini in un’assemblea, ieri sera, nel salone della cooperativa La Vignetta, per affrontare il tema della prevista chiusura del nido “Giro giro tondo” di via Comasinella.

Durante l’incontro sono emerse le criticità che hanno portato il centrosinistra, capeggiato dal PD, ad iniziare una raccolta di firme per chiedere che il nido comunale di Brusuglio non venga chiuso o venduto ai privati. Una delibera dello scorso anno, da parte della giunta di centrodestra, prevede infatti l’inserimento del plesso scolastico nei beni da alienare, ovvero da vendere ai privati.

Secondo le ultime informazioni rese pubbliche dall’Amministrazione, il nido di via Comasinella resterà attivo per il prossimo anno scolastico ma il futuro, dopo il 2024 (anno delle elezioni amministrative) è più che incerto. Nei piani del comune c’è la vendita dell’immobile a privati che potrebbero proseguire l’attività per l’educazione dell’infanzia ma con costi per le famiglie del tutto differenti e, si prevede, assai più elevati. Il rione perderebbe così un servizio storico di pubblica utilità.

Redazione "La Città"

Articolo precedente

Palazzetto, i lavori dopo l’estate. Il sindaco pubblica la foto del progetto

Articolo successivo

Sesto invasa dalle strisce blu. “A pagare sono i residenti”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *