29 Febbraio 2024

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

Vita indipendente e inclusione per le disabilità, il forum in Villa Ghirlanda

di Daniela Mezzela

Si terrà Giovedì 15 Giugno il seminario pubblico “L’inclusione si fa solo insieme” nella Sala degli Specchi di Villa Ghirlanda Silva a Cinisello Balsamo dalle 09 alle 13. L’evento è promossa da L-inc Agenzia per la Vita Indipendente Nord Milano, nata nel 2021 con lo scopo di accompagnare le persone con disabilità nella progettazione del proprio percorso di vita indipendente.

La mattinata avrà come focus centrale la legge regionale 25/22, “Politiche di welfare sociale regionale per il riconoscimento del diritto alla vita indipendente e all’inclusione sociale di tutte le persone con disabilità” che, per la prima volta in Italia, riconosce il diritto alla vita indipendente e all’inclusione sociale di tutte le persone con disabilità. L’obiettivo della legge, ambizioso, è quello di mettere tutte le persone con disabilità in condizione di ricevere sostegni personalizzati per la realizzazione del proprio Progetto di vita.

La prima parte del seminario sarà aperta dai saluti istituzionali alla presenza di Riccardo Visentin, Assessore ai servizi sociali e alla famiglia del Comune di Cinisello Balsamo, seguito da Francesco Cacopardi, Presidente di Anffas Nord Milano, capofila di L-inc Agenzia per la Vita Indipendente Nord Milano. Seguirà un focus sulla legge regionale 25/22 curato da Matteo Schianchi, ricercatore e responsabile della Mediateca di Ledha-uno dei partner dell’Agenzia- e Giovanni Merlo, direttore di Ledha.

La seconda parte del seminario consisterà in una tavola rotonda per mettere in luce punti di forza ma anche criticità della legge insieme a cui siederanno associazioni, istituzioni, persone con disabilità e familiari. Il seminario sarà moderato da Monica Pozzi, responsabile di L-inc.

L’evento fa parte di una campagna di sensibilizzazione che si chiama proprio “L’inclusione si fa solo insieme”, promossa da LEDHA insieme adaltri partner, per presentare la legge regionale 25/22 alla maggior parte delle persone e per far emergere quali possano essere i cambiamenti possibili per renderne effettiva l’implementazione. 

La partecipazione è libera e gratuita ma è consigliata l’iscrizione a . Sono previsti i crediti formativi per le e gli assistenti sociali ed è previsto il servizio di sottotitolazione.

Redazione "La Città"

Articolo precedente

Dove trovare cibo davvero sostenibile in città

Articolo successivo

A ottobre i lavori del palazzetto dello sport. Grazie ai soldi del PNRR

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *