24 Maggio 2024

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

Al via la battaglia dei dem. “Troppe questioni abbandonate, non faremo sconti”

PD al via in consiglio comunale con un gruppo rinnovato e pronto a dare battaglia. S’è capito subito, dalla prima serata in consiglio, martedì scorso, che la pattuglia dem guidata da Marco Tarantola, non è disposta a concedere nulla alla giunta di centrodestra, a partire dal funzionamento del dibattito in aula.

La disputa si è accesa perché per la prima volta non è stata concessa la parola a tutti i consiglieri che avrebbero voluto intervenire in aula. Eppure il sindaco Ghilardi aveva appena pronunciato un discorso sulla distensione e la collaborazione. “Si è riconfermata l’ormai consolidata tendenza a dire delle belle parole per poi fare l’esatto contrario. Come gruppo di minoranza abbiamo deciso di presentare alla Presidenza del Consiglio Comunale la candidatura di Luca Ghezzi. Consapevoli di non avere i numeri, come gesto simbolico e di ringraziamento al candidato sindaco che ha guidato la coalizione del centrosinistra”, affermano i dem in una nota.

Ma il primo consiglio è stato anche l’occasione per fare il punto sulla situazione in cui versa Cinisello Balsamo. “Il Sindaco e la Giunta non hanno più scuse ora dovranno occuparsi davvero delle questioni abbandonate da cinque anni come l’aumento delle tasse, le grandi opere pubbliche e il coinvolgimento del tessuto associativo cittadino. La nostra sarà un’opposizione che non farà sconti, come sempre attenta sui temi che riguardano la Città ma con l’obiettivo di essere più riconoscibile e farsi sentire di più fuori dall’aula Consiliare”, ha affermato Marco Tarantola.

Ed anche Luca Ghezzi, candidato sindaco del centrosinistra, non ha lesinato critiche: “È iniziata la nuova consigliatura all’insegna dell’ostruzionismo del nuovo Presidente del Consiglio Di Lauro. È stata chiesta anche l’intercessione del Sindaco che si è ben guardato dall’intervenire. Ora non potranno più dire che la colpa fosse di quelli di prima. Una giunta parzialmente fotocopiata ma arricchita dall’esperienza di assessori che durante la loro militanza politica hanno attraversato l’arco costituzionale. Noi staremo alla finestra ma senza far sconti nell’interesse della cittadinanza. Un ringraziamento sincero alla coalizione che mi ha sostenuto in questa battaglia politica, ci faremo interpreti anche delle loro istanze”.

“Con l’insediamento di ieri, il Partito Democratico c’è ed è unito”, ha invece affermato il segretario e neo consigliere Dem  Alberto Galli, “Presidieremo le discussioni e i lavori, in aula come in commissione, con le nostre idee e i nostri valori; vigileremo sull’operato del Sindaco e della Giunta; ci attiveremo per diventare quel ponte necessario tra i bisogni dei cittadini e delle realtà associative con le istituzioni locali, per dare loro voce quando chi ci governa non vorrà ascoltarli. Siamo determinati e siamo pronti a condurre la nostra battaglia come opposizione e forza politica. Lo faremo per chi ha scelto di darci fiducia e anche per recuperare la fiducia di quel 54% di cinisellesi che non è venuta a votare”, ha concluso Galli.

Redazione "La Città"

Articolo precedente

Autonomia differenziata. Anpi riunisce gli esperti per un incontro pubblico

Articolo successivo

Zanzare all’attacco di Cinisello, partono le disinfestazioni. Ma basteranno?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *