17 Giugno 2024

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

Varata la giunta di Ghilardi, ”Subito la nuova piazza Gramsci”

Le priorità del neoeletto sindaco Giacomo Ghilardi sono due: mettere mano al piano di governo del territorio e riqualificare piazza Gramsci. Lo ha detto lui stesso durante la conferenza stampa di stamattina in villa Ghirlanda dove ha presentato la nuova giunta. Tempi record per la nomina degli assessori perché, che ha detto il primo cittadino: “Non c’è tempo da perdere e dobbiamo rimetterci subito a disposizione della città”. Tra i punti che saranno affrontati già dal prossimo lunedì, conferma il sindaco, anche il dossier Crocetta, con il suo progetto Entangled, molto contestato dai comitati ma a quanto pare non così tanto dagli elettori, visto l’ottimo risultato di voti ottenuti da Ghilardi proprio in quel quartiere.

Non c’è stato nemmeno il tempo per le liturgie della politica, le discussioni di maggioranza e tutto il corredo che si apparecchia della formazione delle giunte. Questa volta, anche grazie ad una vittoria netta di Ghilardi e dell’affermazione della sua lista personale sugli alleati di coalizione, i conti sono stati presto fatti. E a lui vanno tre assessorati di peso, due a Fratelli d’Italia, uno alla Lega ed uno al civico Visentin.

I tre nuovi assessori scelti dal sindaco sono i tre più votati della lista “Ghilardi Sindaco”. Fabrizia Berneschi, classe 1971, è avvocato civilista, patrocinante in Cassazione che si occuperà di Governo del Territorio, Innovazione tecnologica, Energia, Patrimonio. Riccardo Malavolta, nato nel 1972, laureato in Fisica, è responsabile dello Sviluppo e dell’Organizzazione di Rete Ferroviaria Milano. A lui andranno le deleghe Sicurezza, Servizi al cittadino e Polifunzionale, Ambiente e Verde, Sport e Salute. Le deleghe ai Lavori Pubblici e ai Servizi cimiteriali saranno affidate a Francesco Scaffidi, classe ’53, con esperienza di oltre 15 anni al Consiglio regionale della Lombardia e dal 2004 più volte eletto consigliere comunale di Cinisello Balsamo.

Giuseppe Berlino (FdI) conferma la sua presenza da vicensindaco con deleghe al commercio, trasporti, viabilità e eventi. Maria Grazia Fumagalli (FdI) continuerà ad occuparsi di scuole e infanzia mentre la leghista Daniela Maggi avrà ancora la cultura e l’identità. Riccardo Visentin, civico, guadagna la casella del welfare, casa e famiglia.

Redazione "La Città"

Articolo precedente

Crocetta senza pace, lo skatepark aperto sei mesi fa è già chiuso

Articolo successivo

Il grande escluso. La giunta avanti senza Aiello

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *