12 Aprile 2024

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

La corsa alle preferenze, ecco chi sono i più votati

E’ Giuseppe Berlino con 601 preferenze il candidato consigliere più votato a Cinisello Balsamo. Il vicesindaco di Fratelli d’Italia si conferma il politico più in vista della città dopo Giacomo Ghilardi e con i voti raccolti prenota la permanenza nella sua posizione per altri cinque anni. Resta l’amaro in bocca per il risultato molto sotto le aspettative della sua lista, che si ferma al 14,6%. A Cinisello il traino di Giorgia Meloni pare si sia vaporizzato.

C’era attesa per il confronto interno al partito tra il vicesindaco e Bernardo Aiello, assessore alla sicurezza ed ex comandante della locale stazione dei carabinieri ma il militare in pensione non oltrepassa quota 236 voti. Un buon piazzamento, il secondo della sua lista insieme con Enza Dambra, ma non abbastanza rotondo per insidiare Barlino. Buona affermazione anche per Gabriella Fumagalli, assessora uscente della giunta Ghilardi.

Il secondo più votato in città è Francesco Scaffidi, capolista della civica Ghilardi Sindaco. I suoi 539 voti sono una sorpresa così come è sorprendente il risultato di lista del 27,8% che la incorona primo partito di Cinisello. Sul podio delle preferenza, in terza posizione, c’è il dem Marco Tarantola, consigliere uscente, con 496 voti, tallonato dalla rivelazione di queste elezioni in casa PD, Mariarita Morabito che arriva a quota 430. Buono anche il risultato del segretario Alberto Galli, eletto con 354 preferenze.

In casa Lega il più votato è Massimiliano Sticco con 159 preferenze, seguito da Michele Minutilli a 142. L’assessora uscente alla cultura, Daniela Maggi, si ferma a 123 e al momento non sappiamo se il risultato le consentirà di prenotare un altro giro di giostra in giunta.

A sinistra si segnala il buon risultato di un giovane candidato di Cinisello Balsamo Civica. Si tratta di Francesco Graziano che totalizza 169 voti ma che non farà parte del consiglio comunale perché la sua lista non ha ottenuto seggi.

Redazione "La Città"

Articolo precedente

Ghezzi riconosce la vittoria di Ghilardi. “Astensione una disfatta”

Articolo successivo

Ghilardi vince anche alla Crocetta, nonostante la Anna Frank

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *