26 Maggio 2024

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

La piscina ormai chiusa da tempo diventa un caso

Entra di prepotenza nella campagna elettorale a pochi giorni dal voto di Bresso. Si tratta della piscina comunale, un tempo vanto per la città, molto conosciuta ed apprezzata anche da utenti dei comuni limitrofi ed oggi miseramente chiusa da un anno e mezzo.

E’ stato Antonio Galliano, candidato di centrosinistra alle comunali di domenica e lunedì prossimi, a riportare l’attenzione convocando un presidio davanti all’impianto e pubblicando un video in cui spiega le motivazioni di una chiusura tanto prolungata e dannosa per la città.

“Otto delle nove piscine andate in crisi e gestite da GestiSport sono tutt’ora aperte mentre l’unica rimasta chiusa è quella di Bresso. Perchè? Perchè sono stati emessi ben due bandi, scritti male, e sono andati a vuoto”. Afferma Galliano che addossa la responsabilità all’amministrazione del rivale Simone Cairo, accusata di non essere stata in grado di gestire la crisi aperta dalla recessione del contratto da parte del gestore dell’impianto.

Redazione "La Città"

Articolo precedente

Magie elettorali. Mai così tanti fiori in città

Articolo successivo

Cascina Cornaggia abbandonata, “tre milioni mai spesi dalla giunta”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *