13 Aprile 2024

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

“Azzerata la presenza di nomadi”. Il sindaco sfodera il classico repertorio leghista

“Abbiamo azzerato la presenza di nomadi nei quartieri periferici”. Lo dice il sindaco Giacomo Ghilardi in un video pubblicato in queste ore sui social e che sottolinea come la sicurezza resti al centro dell’agenda della destra in questa campagna elettorale. Il “problema” della presenza dei rom è sottolineato da sindaco leghista come uno dei risultati raggiunti negli ultimi 5 anni di amministrazione. E non mancherà di far discutere.

Anche perché il primo cittadino rivendica altri due obiettivi a suo avviso centrati: l’aumento del numero di agenti di polizia locale e le 200 telecamere di videosorveglianza montate in città. Ma la lista degli obiettivi raggiunti si ferma qui. Perché la sfida della sicurezza in città è tutt’altro che vinta. Si pensi, ad esempio alla situazione di Sant’Eusebio, dove alcuni recenti episodi criminosi, come la bomba carta esplosa contro la serranda di un bar, continuano a preoccupare la cittadinanza. E in questo caso i rom pare non c’entrino nulla.

La sicurezza non è un tema di propaganda o di luogo comune ma il motivo per cui si sceglie di vivere in una comunità”, afferma Ghilardi. Eppure considerare la presenza di nomadi, che appaiono e poi scompaiono rapidamente in ogni campagna elettorale, come elemento di insicurezza in sé richiama proprio al solito armamentario ideologico e propagandistico della destra e più in particolare della Lega.

Fabrizio Vangelista

Giornalista, scrittore. Direttore de La Città

Articolo precedente

Parco Nord, storia di una sfida vinta

Articolo successivo

Aiello sceglie Fratelli d’Italia. La promessa civica va a destra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *