25 Maggio 2024

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

Il 25 aprile di Salvini a Cinisello. Attesa una folla che non c’è

Il sindaco Giacomo Ghilardi ringrazia Matteo Salvini, accorso ieri, 25 Aprile, in un bar di via Frova a sostenere la campagna elettorale del primo cittadino leghista di Cinisello Balsamo che ora punta al secondo mandato centrando la vittoria al primo turno. “Siamo quasi un migliaio di persone nonostante la giornata festiva”, scrive Ghilardi sui social in una frase che non riesce però a nascondere una certa delusione per la mancanza di una folla in piena regola, come ai vecchi tempi.

Sembrano molto lontani i giorni in cui il leader della Lega non riusciva a muovere un passo senza l’assedio dei fan in cerca di un selfie. A Cinisello, il giorno della Liberazione, Salvini arriva e se ne va come uno dei tanti, circondato dal sostegno dei fedelissimi e da una piccola folla di attivisti e curiosi (al massimo 200 persone secondo alcuni osservatori), che immalinconisce rispetto ai tempi d’oro. E così il momento forse più atteso di una campagna elettorale tramonta come il sole freddino di questo aprile su una città distratta e semi vuota per il ponte.

La calata di Salvini a Cinisello non è una novità perché il ministro e leader leghista corre spesso a sostengo di Ghilardi. Ma questa volta c’è di mezzo la sfida con gli alleati di Fratelli d’Italia. Il sindaco leghista è lanciato verso una vittoria, che potrebbe non essere così scontata come sembra e soprattutto bisognerà vedere se Ghilardi riuscirà a trainare la Lega superando gli alleati della Meloni, che puntano ad essere il primo partito e a batter cassa negli equilibri di giunta. E forse, questa volta, l’aiuto di Salvini potrebbe non bastare.

Redazione "La Città"

Articolo precedente

80 anni dal 1943, quando iniziò la guerra di Liberazione

Articolo successivo

A rischio la storica accademia di musica. La scuola nega le aule

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *