24 Giugno 2024

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

Staffetta democratica e anti-fascista degli studenti al Parco Nord

Una risposta alla svastica comparsa nel febbraio scorso al parco Nord è arrivata oggi dagli studenti del Liceo Casiraghi. I giovani hanno organizzato una “staffetta per la democrazia” intorno al monumento al Deportato, che ricorda i 559 deportati nei lager nazisti. Una risposta decisa allo sfregio ad opera di ignoti che fece molto scalpore, provocando la reazione dei sindaci e della associazioni.

Gli studenti hanno coniugato sport e impegno civile per ricordare tutti coloro che durante la Resistenza scelsero la libertà alla dittatura fascista e nazista. Alla fine della corsa hanno dato vita ad un momento di lettura sui valori fondanti della Repubblica come libertà, uguaglianza e solidarietà.

Alla manifestazione era presente anche il sindaco di Cinisello Balsamo, Giacomo Ghilardi che ha così commentato: “Grazie agli studenti per avermi coinvolto, insieme alle autorità del territorio, ai rappresentanti dell’associazionismo e tutta la cittadinanza, ai rappresentanti di Anpi provinciale e Aned nazionale e al presidente del Parco Nord, Marzio Marzorati. Grazie perché ho potuto toccare con mano che i valori in cui abbiamo sempre creduto e su cui abbiamo basato il nostro operare sono germogliati nelle nuove generazioni.  Un’iniezione di ottimismo verso il nostro futuro”.

Le affermazioni del sindaco non riescono però a sopire la polemica che avvolge le celebrazioni del 25 Aprile anche a Cinisello Balsamo, dove la giunta di centrodestra, anche quest’anno come ricordano dal PD, non ha concesso il patrocinio alle iniziative organizzate da Anpi.

Redazione "La Città"

Articolo precedente

“Caccia selvaggia”. Quel regalino del governo alla lobby venatoria

Articolo successivo

Istituto “Cartesio”, studenti cinisellesi in proficua escursione didattica a Bergamo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *