21 Maggio 2024

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

“Che fine ha fatto la nuova piazza Gramsci?”

Che fine ha fatto piazza Gramsci? Se lo chiedono in tanti riferendosi, ovviamente, al progetto di restyling che era previsto per la l’agorà centrale di Cinisello Balsamo ma è ancora in un cassetto del palazzo comunale dal 2018, anno in cui si è insediata la giunta di centrodestra.

“Si erano definiti “il cambiamento”, avevano promesso mari e monti, oltre al rifacimento di Piazza Gramsci”, che invece non è mai arrivato. Afferma Mariarita Morabito, candidata PD al consiglio comunale nelle elezioni amministrative del prossimo maggio. Morabito, già membro del coordinamento dem, aggiunge: “Avevano promesso anche la ridefinizione del traffico cervellotico, lo sbinamento della M5 e molto altro. Però han tolto solo la fermata della M5 al quartiere Crocetta e con l’unico progetto portato a casa vogliono abbattere l’Anna Frank, togliendo pure una scuola da Crocetta per fare aria”.

Il riferimento è al progetto Entangled con il quale l’amministrazione vuole ridisegnare alcuni luoghi del quartiere Crocetta, fare spazio ad una nuova piazza abbattendo la scuola Anna Frank. Una scelta per la verità non ancora definita che sta destando parecchie polemiche e molte proteste.

Redazione "La Città"

Articolo precedente

Dal pop allo swing, arriva il Concerto di Primavera della Paganelli ‘79

Articolo successivo

25 Aprile, successo di pubblico per lo spettacolo su Temolo

Un commento

  • assolutamente no all’abbattimento della scuola poi dove sono finiti i soldi x terminare i lavori delle case comunali di via fratelli cervi di cinisello balsamo.o …cantiere ancora aperto e le case vuote non sono state sistemate e neppure i bagni di chi ne aveva bisogno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *