17 Luglio 2024

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

“Ecco il nuovo palazzetto”, Ghilardi rivendica il restauro (ancora da realizzare)

“Vi sveliamo il nuovo Palazzetto dello Sport”. E’ l’annuncio che il sindaco leghista Ghilardi affida ai social di quello che sembra risultare la vera punta di diamante della sua campagna elettorale in vista del voto di metà maggio a Cinisello Balsamo. Punta di diamante perché il restauro del palazzetto, o rigenerazione che è un termine più alla moda, sarà forse l’unica opera pubblica degna di nota dell’amministrazione di centrodestra. E tuttavia si tratta di un progetto non ancora realizzato.

“Grazie al contributo che siamo riusciti ad aggiudicarci, nell’ambito del PNRR, siamo riusciti a dare una nuova vita al Palazzetto dello Sport di Via XXV Aprile”, rivendica il sindaco. “Una struttura sportiva che ospita da ormai cinquant’anni diverse associazioni sportive, molteplici discipline e competizioni agonistiche di alto livello”.

Dice il bene il sindaco, il palazzetto è molto amato in città ed è stato realizzato 50 anni fa dalle giunte della sinistra, che dal dopoguerra in poi hanno riempito di servizi utili la città che è diventata negli anni un modello di innovazione sociale per l’area metropolitana di Milano ed anche oltre.

“Opere, del valore di 1 milione di euro, sulle facciate che miglioreranno le prestazioni energetiche dell’edificio, l’adeguamento strutturale e impiantistico per la produzione di energia, nuove vetrate innovative progettate per sorreggere pannelli solari e fotovoltaici. Il Palazzetto si trasformerà, grazie alla nostra capacità progettuale e di intercettazione dei fondi, in un edificio sostenibile e moderno, rispondente alla città smart e innovativa che stiamo realizzando, soprattutto pensando al domani e alle future generazioni”, conclude il primo cittadino in vena di autocelebrazioni.

Tuttavia per il momento l’unica opera realizzata è l’allargamento dei posti auto attorno al palazzetto con il taglio di alcuni alberi che ha fatto arrabbiare parecchi cittadini. Per il resto si tratta di progetti in divenire ma utili ai proclami della campagna elettorale. E qualora realizzata, la rigenerazione del palazzetto sarebbe un magro bottino, visto che l’unica grande opera per il momento ascrivibile al periodo amministrativo del centrodestra a Cinisello Balsamo è la copertura della A4 alla Crocetta, voluta ed ottenuta dalle giunte precedenti, di centrosinistra.

Redazione "La Città"

Articolo precedente

Galliano lancia il suo programma. Ospite Don Gino Rigoldi

Articolo successivo

Ascensori in frantumi in stazione. Notte di “baldoria” per i teppisti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *